In questo momento stai vedendo la Scozia in camper o in camper in 9 tappe di @raulysilviaxelmundo
Scozia in camper

Scozia in camper o camper in 9 tappe di @raulysilviaxelmundo

Scoprire un fantastico viaggio attraverso la Scozia in camper attraverso 9 tappe su un percorso incredibile.

Informazioni su @raulysilviaxelmundo

Senza dubbio questa coppia lo è uno dei nostri instagramer preferiti nel mondo del caravan e del camper. I suoi post su Instagram aggiungono valore al mondo dei camper e dei camper e ci ispirano a pianificare e decidere i prossimi percorsi. 

Sono una coppia affettuosa formata da Sílvia e Raúl, che vivono e viaggiano nel loro camper da alcuni anni e che seguiamo da anni.

Appassionato di natura, patrimonio e scoperta del mondo, in qualsiasi momento e periodo dell'anno! 

La sua frase: «Se la vita è un viaggio, viaggiare è vivere due volte »

Oggi ti raccontano tutto della Scozia in camper o in camper, un luogo in cui hanno viaggiato due volte e sono tutti esperti, da non perdere!

Scozia in camper

Guida per viaggiare in Scozia in camper o camper

Pernottamento in Scozia in camper 

In Scozia lo è È consentito il pernottamento in furgone e camper purché non su terreno privato (per cui dovresti chiedere il permesso al proprietario) e non c'è alcun segno che indichi il contrario. 

Eravamo molto tranquilli e una volta a terra ce ne siamo resi conto segnali di divieto ce ne sono parecchi nei luoghi più turistici, ma ancora cercando un po 'non abbiamo avuto problemi.

Non lo conoscevamo ancora ma esiste una pagina web (https://www.britstops.com/) dove vendono un adesivo e una guida per 35 sterline che ti permette di dormire in molti posti nel Regno Unito (pub, fattorie, negozi, ecc ...). Per il prossimo, apprezzeremo sicuramente questa opzione.

Strade scozzesi in camper

Il problema principale è guida in retromarcia con un veicolo con guida a sinistra, perché in alcuni punti non hai visibilità, ma questo viene risolto da un buon copilota.

Ricorda che in tutto il Regno Unito guidi a sinistra.

Per quanto riguarda l' le strade sono fantastiche fintanto che non si immette la Highlands o sulle isole, dove sono fondamentalmente strette y non passano due veicoli. Ma calmati, ce ne sono molti binari di raccordo per cedere e gli autisti sono super civici. Quindi con cautela e guidando lentamente non ci sono problemi.

Abbiamo sofferto di più sull'autostrada che attraversava l'Inghilterra, perché c'era molto traffico, che ci ha portato via un'eternità.

Scozia in camper

Benzina in Scozia

Percorriamo molte strade secondarie, quindi abbiamo guardato Stazioni di servizio Low Cost nei supermercati (Lidl, Aldi, Tesco ...) dove abbiamo anche colto l'occasione per effettuare l'acquisto a buon prezzo.

Valuta e spese in Scozia in camper

La valuta è sterlina inglese ma tu puoi pagare con carta nella maggior parte dei posti. Abbiamo cambiato circa 200 euro dalla Spagna e ritiriamo solo una volta al bancomat (ci hanno addebitato una commissione ma non qualcosa di esagerato).

Per quanto riguarda le spese, bisogna tenerne conto tutto è un po 'più costoso, ristoranti, negozi, souvenir, ecc ... Ne approfittiamo per pranzare o cenare nel furgone e cercare supermercati economici.

Pianifica il tuo percorso attraverso la Scozia in camper in 5 click

Itinerario di 15 giorni in 9 tappe attraverso la Scozia in camper o camper

Abbiamo viaggiato in Scozia due volte (io, Silvia 3 ne ho contata una come famiglia in un camper 20 anni fa). 

La prima volta in coppia siamo andati per 3 settimane in moto e la seconda volta con gli amici per 2 settimane in furgone (3 veicoli).

 Entrambe le volte abbiamo fatto un percorso simile quindi vi racconteremo l'esperienza di 15 giorni in un furgone e poi aggiungeremo l'estensione che abbiamo fatto su una moto perché ne vale la pena se avete tempo.

Durante la salita abbiamo deciso di non prendere l'Eurotunel ma il traghetto da Dieppe a Newhaven, per poter visitare l'area della Normandia.

Abbiamo trascorso una giornata a Mont Saint-Michel per poter vedere il cambio delle maree e avere il tempo di passeggiare tra i suoi vicoli.

Per dormire ci sono diverse opzioni. La prima è la zona camper di Beauvoir per 12 euro (con tutti i servizi), a circa 3 chilometri di distanza e con i mezzi pubblici fino al castello, ma l'abbiamo trovata piena. La seconda è dormire nello stesso parcheggio, che costa 24 euro al giorno e da lì parte il trenino che ti porta al castello.

Siamo arrivati ​​la mattina e abbiamo pagato solo un giorno di parcheggio (12 euro) e nel pomeriggio abbiamo fatto qualche chilometro in più e dormito in una vicina stazione di servizio.

Il giorno successivo, nel pomeriggio abbiamo visitato Pont du Hoc ed Etretat, che tra l'altro ci è piaciuto molto, e siamo già andati a dormire nel parcheggio dei traghetti per imbarcarci presto.

Mont saint michell in camper

Abbiamo fatto il viaggio a Edimburgo in un sol colpo, dove siamo arrivati ​​a raffica dopo il traghetto ed i chilometri, quindi se andate presto vi consigliamo di fare una sosta a Stonehenge e / o al Lake District. Durante il nostro viaggio in moto ci siamo fermati a Stonehenge e ne è valsa la pena.

Dopo il palizzo di chilometri e qualche giorno senza doccia abbiamo urgente bisogno di un campeggio, quindi andiamo in direzione Roslyn allo Slatebarns Caravan Park, lo conoscevamo già dal viaggio in moto ed è fantastico. Da lì puoi visitare il Roslyn Chappel (famoso per il libro Il Codice Da Vinci) ed è molto vicino a Edimburgo.

Per visitare Edimburgo lasciamo il furgone in un Park & ​​Ride, sono stazioni degli autobus dove si paga per parcheggiare durante il giorno e prendere un autobus per il centro, abbiamo pensato fosse l'opzione migliore per non entrare in città con il furgone .

Visitiamo Edimburgo in un giorno. Siamo scesi dall'autobus allo Scott Moument e abbiamo iniziato la visita al Castello di Edimburg, abbiamo percorso tutto il Royal Mile fino a Carlton Hill e nel pomeriggio facciamo un Ghost Tour in spagnolo (assolutamente consigliato, con visita al cimitero inclusa ). C'è molto di più da fare ma vogliamo la natura. Consigliamo l'acquisto dell'Explorer Pass che include visite a vari castelli e monumenti.

Nelle vicinanze visitiamo anche il castello di Linlithgow e Sitriling (il castello e la torre di William Wallace, che offre viste spettacolari dall'alto).

Sulla strada per Inverness siamo entrati nell'area dei Cairngorms, dove abbiamo iniziato a trovare molti laghi e natura. Abbiamo dormito proprio in cima al Cairngorm Mountain, circondati da altri camper e alcune renne! La mattina abbiamo preso la monorotaia dalla Cairngorm Sky Area, ma era molto nebbiosa, quindi abbiamo fatto solo un giro nell'area.

Molto vicino abbiamo visitato la distilleria di whisky Cardhu, in un villaggio molto piccolo. La visita include un tour e una degustazione e ne vale la pena. Per coloro che sono molto interessati al whisky ci sono molte distillerie ma ne abbiamo visitata solo una (avevamo anche Tobermory sull'Isola di Mull sulla lista, ma non abbiamo avuto tempo).

Sulla strada per Inverness abbiamo visitato il Cattedrale di Elgin e Fort George. In quella zona è anche in Punto Chanonry, dove puoi vedere i delfini.

Inoltre in zona è possibile visitare il campo di battaglia di culloden. Puoi camminare gratuitamente sul campo di battaglia dove le posizioni delle due parti sono indicate con bandiere. Diversi monoliti ricordano i luoghi in cui furono sepolti alcuni dei clan che persero la vita in battaglia. In alcuni di essi ci sono fiori freschi.

Ti consiglio a questo punto di vedere il file Serie Outlander (o leggi i libri se hai tempo). È un misto di finzione e storia e vale la pena parlarne con la bocca prima di venire e conoscere alcuni dettagli sulla storia e le tradizioni della Scozia.

Nella zona Loch Ness abbiamo visitato il Castello di Urquart, che ha una vista meravigliosa sul lago e anche sul centro visitatori di Loch Ness, con un documentario molto interessante su Nessie (particolarmente consigliato se vai con i bambini). Vale la pena fare un giro completo del lago con tanti punti dove poter scattare foto di paesaggi spettacolari.

Sulla strada per Isola di Skye, uno dei gioielli della Scozia, fermati al Eilean Donan Castle. La visita all'interno è molto ben impostata ma se vai con poco tempo almeno devi vederlo dall'esterno e immaginare Sean Conery che attraversa il ponte nel film The Immortals.

Abbiamo attraversato l'Isola di Skye attraverso il ponte e abbiamo trascorso un paio di giorni a visitarla, iniziando con una breve escursione alla fformazione rocciosa di Old Man of Storr, la Cascata di Kilt Rock, i paesaggi di Quiraing, lo spettacolare Coral Beach e il faro di Neist Point. 

Abbiamo trascorso la notte su un piccolo raccordo a bordo strada con viste spettacolari.

Oltre a passeggiare per la graziosa cittadina di Fort William veniamo a visitare il Viadotto Glenfinan, famoso per i film di Harry Potter.

Qui eravamo vicino al Ben Nevis, la vetta più alta della Scozia a 1345 metri. Entriamo Montagna di Glencoe resort, godendo di panorami incredibili, per prendere la seggiovia e vedere panorami ancora migliori.

 Durante la discesa ci siamo fermati presso uno dei tanti laghi della zona, il Loch Etive. La verità è che mentre guidavamo nella zona ci fermavamo ogni momento per scattare un milione di foto, ogni punto è più impressionante del precedente.

Oban è stata l'ultima tappa del nostro viaggio, da dove abbiamo visitato il isole di Mull, Staffa e Iona. Abbiamo lasciato il furgone al porto e abbiamo fatto il giro "Itinerario delle tre isole Early Bird ", che ci è costato circa 60 sterline.

Il percorso prevede un traghetto per l'isola di Mull, l'attraversamento dell'isola in autobus fino al molo e il battello per l'isola di Staffa, chiamata anche l'isola delle colonne per via delle curiose formazioni rocciose che possiede. Abbiamo camminato lì per un'ora e poi la barca ci ha portato all'isola di Iona, dove è possibile visitare diversi monumenti: il Iona Abbey, le rovine di Saoghal Nam Ban e St. Oran's Chappel.

Nonostante il numero di turisti, l'isola ci ha trasmesso molta pace, ne è piena spiagge di sabbia bianca e finalmente siamo riusciti a salutare i tipici mucche pelose.

Ad Oban abbiamo visitato la zona del porto e ne abbiamo approfittato per provare il famoso Fish & Chips in un ristorante sul lungomare.

Nelle due settimane di viaggio un furgone non ci ha dato molto tempo, ma nel nostro precedente viaggio in moto abbiamo visitato la zona di Ullapool. Si tratta di una affascinante città costiera e dove si mangia ottimo pesce.

Da lì abbiamo preso un traghetto per Stornoway e abbiamo trascorso un paio di giorni a visitare il isole di Lewis e Harris.  È una zona molto più remota, con incredibili spiagge di sabbia bianca, case tradizionali, scogliere, mucche, pecore e molta tranquillità.

Inoltre c'è il file Callanish Standing Stones cerchio di pietre, più discreto di Stonehenge ma con molta più area di terra e molto più fascino secondo noi….

Altri articoli che potrebbero interessarti durante i viaggi in camper in Europa

Lascia una risposta