Attualmente stai guardando Su ruote in un itinerario attraverso il Lot in Francia con la famiglia e il camper
Rocamadour, il Lotto Francia

Su ruote in un itinerario attraverso il Lot in Francia con la famiglia e il camper

Indice

Benvenuti nel nostro recente percorso attraverso il Lot in Francia. In questo post cercherò di spiegare tutta la nostra avventura in famiglia, la nostra esperienza e le nostre opinioni su questo viaggio. al Lot in camper con bambini Cosa abbiamo fatto per conoscere questa zona della Francia.

Inoltre, se lo desideri, puoi completare il tuo itinerario, come noi, con un itinerario attraverso il vicino dipartimento del Lot, il Dordogna e visita le 15 cose essenziali da vedere nel Perigord Nero, una zona che, insieme al Lot, vi farà innamorare.

Siamo appena tornati da questo appartamento francese e dal Molto con i bambini e la famiglia o qualsiasi altra cosa non fallisce mai. Posso solo raccontarvi le meraviglie del Lot.

È la nostra seconda visita a El Lot e ne siamo ancora innamorati e vogliamo visitarne ancora di più. Non c'è cittadina o angolo che non abbia fascino, monumento, castello o grotta sorprendente!

Loro paesaggi e pace Sono un'altra delle attrattive di questo dipartimento francese che devo sottolineare. Nel Lot solitamente non ci sono grandi folle, non ci sono grandi città e la natura è presente nella maggior parte del territorio. Lui Cause Parco regionale del Quercy Si estende su gran parte del suo territorio e questo lo rende semplicemente più meraviglioso!

Attraversando il ponte Valentré a Cahors, una tappa obbligata a Cahors, patrimonio dell'UNESCO
Attraversando il ponte Valentré a Cahors, una tappa obbligata a Cahors, patrimonio dell'UNESCO

Chi siamo

Noi siamo la famiglia kucavanaAbbiamo viaggiato con i nostri due bambini, di 8 e 11 anni, e il nostro cane adottivo Max. Di solito viaggiamo nel nostro camper chiamato Kucavana, da cui il nome del nostro blog (Anna da piccola non sapeva come dire camper e diceva Kucavana), ma ci piace anche viaggiare in bicicletta o in aereo e con lo zaino in spalla. Apprezziamo ogni esperienza di apprendimento come famiglia e speriamo di aiutarti a godertela tanto quanto noi. Lo facciamo viaggiando.

Per esserti più vicino seguici sui nostri social network: YouTube e Instagram

Il nostro viaggio attraverso il Lot Francia

Come ho detto prima, lo abbiamo fatto percorso attraverso il Lot in camper. La Francia in camper È sempre facile e meraviglioso, quindi ogni volta che possiamo scappare da esso in questo modo.

Ma non aver paura, se non viaggerai in camper o camper, il 100% di questo articolo funzionerà comunque per te. Semplicemente non saprò consigliarti. alloggi turistici nella valle del Lot, al di fuori Molti campeggi, Se sei interessato, ti parlerò di alcuni che ci sono piaciuti durante il nostro percorso, la verità è che è un territorio molto preparato per il campeggio.

Per il resto, certo Il nostro percorso, oltre a opinioni e consigli, ti aiuterà della nostra esperienza nel Lot, soprattutto se stai cercando un blog con un viaggio nel Lot che ti racconti le cose esattamente dalla propria esperienza e con opinioni oneste.

Ti aiutiamo a organizzare il tuo percorso in camper

¿Non hai tempo per organizzare il tuo prossimo percorso in camper? Vuoi qualcuno esperto ti aiuterà a organizzare e impostare il tuo percorso in un camper? Lasciati aiutare. Ordina ora il tuo Clicca e vai sul percorso.

Impostiamo il tuo percorso camper Click & Go, in questo modo Devi solo fare clic e il tuo GPS farà il resto. La tabella di marcia su misura per te, personalizzato e pronto a divertiti al 100%. Richiedi subito il tuo preventivo tramite questo modulo web e preparati per un viaggio di 10 in camper.

Pianificazione iniziale del viaggio al Lot

Abbiamo progettato il nostro percorso attraverso il Lot da realizzare viaggio al Lot una vacanza indimenticabile, cercando il i posti migliori nel Lot, cosa fare nel Lot e cosa vedere nel Lot che noi, adulti e bambini, vorremmo della casa. Cerchiamo il lotto medievale, ma anche il Lotto escursionistico e naturalistico e poiché non abbiamo perseguito il gastronomia nel Lot.

In sintesi, e grazie anche alle ricerche in altri blog e all'aiuto del uffici di Molto turismo e Grande Figeac, abbiamo finito per disegnare il nostro itinerario attraverso il Lot che, dopo averlo apprezzato, possiamo dire che ve lo consigliamo senza esitazione per un secondo.

Un consiglio: Non viaggiare senza assicurazione di viaggio. Evita ticket medici, hai un medico a portata di clic nella tua app, hai un avvocato specializzato in ciò che può accaderti durante il viaggio ed evita brutti momenti dovuti a cancellazioni o incidenti sul tuo percorso. L’assicurazione di viaggio che finora ci convince di più per viaggiare in famiglia è Famiglia Iati, Il prezzo della copertura è ideale per viaggiare sia in Spagna che in Europa e fuori di essa. Copre tutto sul tuo viaggio, non solo argomenti medici l'essenziale con medico e pediatra 24 ore su XNUMX attraverso la chat della tua App. Vi lascio qui uno sconto che vi faranno al termine della richiesta del preventivo.

Video riepilogo del nostro itinerario attraverso il Lot Francia

Nel nostro viaggio al Lot in Francia siamo passati paesi e città come Cahors, Saint-Cirq-Lapopie, Figeac, Rocamadour, Cardaillac, Capdenac-le-haut, Corn, Espagnac, Brengues, tra gli altri, abbiamo visitato il Valle del Lotto, la Parco naturale regionale delle Causses du Quercy, abbiamo visitato il Ponte Valentré, Cattedrale di Cahors, Museo degli Scritti Mondiali di Champollion e lo abbiamo fatto attività escursionistiche, visite culturali, visite ai mercati locali e, ovviamente, abbiamo assaggiato la cucina locale.

Un viaggio che potete vedere in questo video riassuntivo dell'intero percorso con un po' di tutto: cultura, gastronomia, sport, natura, musei, attività all'aria aperta, visite guidate.

Giocatore di YouTube

Il Lot: cos'è, dove si trova e come arrivare al Lot

Prima del nostro Itinerario attraverso la Dordogna Perigord in camper, arriviamo alla destinazione iniziale del nostro nuovo viaggio e itinerario che inizierà il giorno successivo e che in totale sarà a percorso attraverso il Lotto di 4 tappe che vi racconterò di seguito.

In realtà la denominazione amministrativa e sulle carte dell' dipartimento francese Cosa visiteremo in questo percorso? È solo Lot, anche se come destinazione turistica vengono spesso utilizzati il ​​marchio e il nome Valle del Lotto, evidenziando così il fiume e la valle che attraversa le sue principali destinazioni turistiche nel dipartimento del Lot in Francia.

Nel caso non lo sapessi, in Francia sono organizzati territorialmente in Regioni e Dipartimenti. Le Regioni equivalgono alle nostre Comunità Autonome ed i Dipartimenti equivalgono alle nostre Province. In Francia ci sono 18 regioni e 96 dipartimenti, più 5 che si trovano all'estero.

Il dipartimento del Lotto si trova in la regione dell'OccitaniaDi Sud della Francia. La sua capitale, prefattura come la chiamano in Francia, c'è Cahors e al secondo posto c'è Figeac come seconda città importante del Lot, sottoprefazione.

Mappa della valle del Lot
Mappa della valle del Lot

I territori del Lot: Rocamadour, Figeac, la valle del Lot, la valle della Dordogna e la valle del Célé

Conclusione 5 zone che attualmente potremmo dividere turisticamente il dipartimento del Lot. Aree che coprono le valli che formano i suoi 3 fiumi principali: La Valle del Lot, la più famosa, la Valle della Dordogna che attraversa il Lot e la Valle de Célé. E poi la zona di Rocamadour e Figeac, come due delle sue città turistiche più importanti.

Durante il nostro viaggio, ci concentreremo sulla visita di Rocamadour e i suoi dintorni, Figeac e i suoi dintorni, la valle del Lot e la valle del Célé e lasceremo la valle della Dordogna per visitarla più tardi nel dipartimento della Dordogna Perigord. Fondamentalmente attorno a queste 4 località dividiamo il nostro percorso in 4 tappe lungo il Lot.

Come arrivare in Francia nel dipartimento del Lot

Su come arrivare al Lot in Francia che hai diverse opzioni.

Per iniziare ti spiegherò la nostra esperienza, poi cercherò di illustrarti il ​​resto delle opzioni per arrivare a The Lot in Francia con un trasporto alternativo al tuo veicolo.

Angolo di Capdenac nella valle del Lot in Francia
Angolo di Capdenac nella valle del Lot in Francia

Raggiungere la Valle del Lot con il proprio mezzo: la nostra esperienza

Proprio come abbiamo fatto nel ns percorso attraverso il Lot in camper, puoi accedere via strada per El Lot con il tuo veicolo, macchina, camper o camper.

Le strade che vanno dalla Spagna alla Francia sono tutto molto buono, siano essi nazionali o autostradali.

Nel nostro caso, partiamo da Barcellona a El Lot prendendo il AP-7 fino all'altezza di Narbonne, verso Carcassone, dove prendiamo un'altra strada A-61 a Tolosa e da lì proseguiremo nuovamente dritto lungo la A-20 fino a raggiungere il Lot. Se non hai mai visitato Carcassonne, Qui è prevista una prima tappa obbligata del percorso.

Veniamo al Lot per questo porta d'accesso al sud-centro-ovest, alla zona della valle del fiume Lot e alla sua capitale Cahors.

L'autostrada è molto buona fino in fondo e lo sono quasi 5 ore di guida da Barcellona, ​​ma si fanno benissimo anche in una sola giornata.

Il nostro costo per andare con il nostro veicolo da Barcellona al Lot e ritorno è stato poco meno di € 500

Come arrivare a El Lot in aereo e come muoversi: aeroporti e trasporti di Lot

Vicino al Lot ci sono due aeroporti dove puoi andare e da lì noleggiare un'auto per raggiungere il Lot.

I Molti aeroporti Gli accessi principali sono questi due:

  • L'aeroporto Bordò
  • L'aeroporto Tolosa-Blagnac.
La Valle del Lot Francia
La Valle del Lot Francia

Informazioni pratiche sul nostro viaggio nel Lot, in Francia

Di seguito, prima di proseguire, nella spiegazione del nostro percorso, dell'itinerario e delle visite effettuate sulle cose cosa puoi fare e cosa vedere a El Lot, Riassumerò rapidamente quello che è stato il nostro viaggio nel Lot in camper con bambini e in famiglia che abbiamo fatto.

Ti dico quanti giorni siamo stati, cosa date, che è stato il nostro preventivo e le spese per noi quattro della famiglia e infine cercherò di riassumere ciò che è stato il meglio e il peggio del nostro itinerario e viaggio nel Lot, in modo da avere indizi su cosa dare la priorità o cosa evitare durante il tuo viaggio attraverso il Lot.

Giorni del nostro itinerario attraverso El Lot

Itinerario di giorni 6 attraverso El Lot, dove si usa un giorno per andare e un altro per tornare a Barcellona, ​​da dove siamo partiti.

Quando avremo fatto il viaggio al Lot

Viaggio durante la settimana santa, a fine marzo e inizio aprile, in primavera.

Lascia che ti dica a questo punto che a Pasqua lì non ci sono così tante festività come qui in Spagna, ma c'è una vacanza il lunedì di Pasquetta e quel lungo fine settimana è come l'alta stagione. Adesso è tutto aperto e di solito in tutti i luoghi visitati c'è più gente che nei giorni precedenti della settimana.

Budget di viaggio

Se ti stai chiedendo quanto costa un viaggio di 6 giorni attraverso El Lot, di seguito descriverò in dettaglio le nostre spese. per 4 persone Siamo, 2 adulti e 2 bambini:

  • Benzina + pedaggi: 500 €uro, andata e ritorno da Barcellona
  • Biglietti e attività: 120€
  • Ospitalità e altri acquisti nei supermercati: 380€

In totale: circa 1000€, 250€ a testa.

Qui mancherebbe alloggio Lasciamo che ognuno scelga, per non essere coinvolto non includo i nostri costi per campeggi e aree camper. In media, i campeggi ci costano 35 euro a notte in questo periodo dell'anno per due bambini, due adulti e un cane in piazzola camper.

Cahors, capitale del Lot con il Pont Valentré come tappa obbligata a Cahors
Cahors, capitale del Lot con il Pont Valentré come tappa obbligata a Cahors

 Il meglio e il peggio del nostro viaggio nel Lot

Per concludere il riassunto del nostro itinerario nel Lot, proviamo a riassumere Cosa è stato il meglio e cosa è stato il peggio Dal viaggio.

È qualcosa che ci piace fare al ritorno dai nostri percorsi, mentre torniamo a casa. Un modo per chiudere il viaggio e finire di riviverlo.

Parliamo tra i 4 della famiglia e facciamo il punto sul viaggio, evidenziando cosa ci è piaciuto di più e cosa di peggio secondo il parere di ciascuno.

Quindi, pensa che questo sia il risultato di a modesta opinione di una famiglia in viaggio, nulla che abbia grande rigore, più del giudizio di ciò che abbiamo vissuto. Pensa che forse potrai sperimentare qualcos'altro quando vai e la tua opinione potrebbe essere diversa.

Il meglio del Lot sul nostro percorso

Per noi il momento più bello di questi giorni nel Lot è stato:

  • La tranquillo e poca gente che abbiamo trovato ovunque, anche a Rocamadour. Qui immagino che sia stato perché il giorno che l'abbiamo visitato pioveva molto.
    • La grande scoperta di Valle del Cèlé. Ci ha sorpreso in ciascuna delle sue città. Avevano tutti qualcosa di peculiare e prezioso: fontane d'acqua che escono dalla roccia e formano cascate, case troglodite incastonate nelle pareti rocciose che formano le Causes Quercy, abbazie da favola, bellissime spiagge del fiume Cèle, impressionanti percorsi escursionistici tra le scogliere , castelli nella roccia e foreste da favola come il Sentier des Anglais, di cui vi parlo qui sotto.
    • I città così belle che sono stati classificati come uno dei più belli di Francia. Soprattutto consideriamo essenziale: Sant Cirq Lapopie.
    • Figeac ci è piaciuto molto e ci ha sorpreso con il suo centro storico medievale così grande e ben conservata che per strada non si vedono nemmeno i cavi elettrici!
    • Conoscere il storia di Champollion a Figeac, egittologo che decifrò i geroglifici egiziani attraverso la pietra della rosetta. Che bella storia su quest'uomo! Ispirante per grandi e piccini. Inoltre, abbiamo apprezzato il fatto che ce lo spiegasse Audrey, una guida turistica di Figeac in spagnolo. Per 15 euro per un adulto e 5 per un bambino, avrete diritto ad una bellissima visita guidata tutta la mattinata da non perdere se andate a Figeac. Vi lascio qui il suo WhatsApp per prenotare una visita se volete: 00 33 664809415 Parla molto bene lo spagnolo e sa tutto di Figeac e del Lot!

Le cose positive non finiscono:

  • Visita museo delle scritture mondiali e Champollion da Figeac, incredibile tutto quello che puoi imparare lì!
    • El fegato dei menù e dei piatti del giorno nei ristoranti, che lì sono più economici che in altre zone della Dordogna.
    • El Ponte Valentré a Cahors, Patrimonio dell'Umanità UNESCO e le piscine romane di Cahors.
    • Rocamadour, tutto: luogo spirituale e prezioso dove si trovano quelli che sono in Francia. È la seconda città più visitata, dopo Parigi. Il primo Mont Saint Michel.
    • Quasi tutti i luoghi di visita del Lot sono visitabili gratuitamente: il ponte Valentré, le abbazie, le torri del castello...
    • Cenare con la musica al Capdenac le Haut, una delle città più belle di Francia nella creperie Oltís, altamente raccomandata.
Porto fortificato d'ingresso al Sentier des Anglais, nella valle Célé del Lot, Francia
Porto fortificato d'ingresso al Sentier des Anglais, nella valle Célé del Lot, Francia

La cosa peggiore del Lot durante il nostro viaggio

Devo dire che è stato difficile per noi in questo viaggio eliminare le cose brutte dal nostro viaggio al Lot. Curioso ma vero. Ma poiché ci sono, eccoli qui:

  • El pochi parcheggi esistenti nei villaggi della Valle del Céle. In alta stagione deve essere sicuramente molto difficile parcheggiare. E in questa valle non c'è nemmeno un'area camper, anche se quasi in ogni località ci sono campeggi comunali.
    • Nella città di Saint Sulpice non abbiamo potuto parcheggiare il camper da nessuna parte sito, piuttosto che un remoto raccordo stradale in periferia. Non è stato facile neanche per le auto, a parte un piccolo parcheggio in cima al paese, presso la chiesa, con accesso ripido e attraverso strade molto strette.
    • I campeggi sono chiusi da ottobre ad aprile la maggior parte.
    • A causa dell'esondazione dei fiumi Lot e Cele Alla fine di marzo non abbiamo potuto fare alcuna escursione in kayak dei tanti che vengono realizzati nella zona.
    • El Castello di Assier Lo abbiamo trovato chiuso, apre tutti i giorni solo d'estate. Certo, deve essere molto bello vedere l'interno!
    • Non c'era una lunga Greenway viaggiare in bicicletta, cosa che ci piace fare in tutti i nostri percorsi familiari. Ce n'era solo uno a Cahors, vicino al fiume, e fuori non abbiamo visto molto.
    • El accesso a Cardaillac Con il camper è stato abbastanza complicato, il GPS ci ha indirizzato lungo la strada più stretta, sulla quale non passavano due auto tra le fattorie. È meglio passare da quella che passa per Fourmagnac, non che sia molto larga ma più larga di quella che abbiamo attraversato all'andata. Meno male che non è passato nessuno!
    • I nostri Ha piovuto praticamente ogni notte e scintillava per alcune mattine, ma con la mancanza d'acqua che abbiamo qui in Catalogna, a volte era una gioia camminare sotto la pioggia.
    • e che il viaggio finisca così presto!
Il lotto in camper
Il lotto in camper

In camper attraverso il Lot e il nostro itinerario in camper attraverso il Lot: cose da sapere

Se viaggi in camper, come noi, in questa sezione voglio dirti che Lot è completamente preparato per viaggiare in camper, come la maggior parte della Francia.

Ci sono aree comunali e campeggi nella maggior parte delle città a prezzi ragionevoli dove puoi campeggiare senza timore di multe e goderti il ​​mondo del caravanning.

Nella descrizione qui sotto del nostro percorso descriverò in dettaglio il parcheggio e i posti per la notte per aiutarti se anche tu ne farai uno. Itinerario attraverso il Lot in camper.

Valle del Célé nel Lot Francia
Valle del Célé nel Lot Francia

Il nostro itinerario attraverso il Lot Francia

Lasciamo ora il riassunto del nostro percorso attraverso il Lot ed entriamo nei dettagli del nostro percorso attraverso il Lot in modo che possiate sapere Cosa vedere nel Lot e quale percorso attraverso il Lot potresti fare.

Quindi, basandoci sulla nostra esperienza del nostro ultimo viaggio attraverso El Lot, proponiamo qui a Itinerario in 4 tappe attraverso il meglio di questo dipartimento francese.

Riepilogo video di tutto il nostro percorso attraverso il Lot France

Viste della valle del Lot dal punto panoramico di St Cirq Lapoppie
Viste della valle del Lot dal punto panoramico di St Cirq Lapoppie

TAPPA 1: Itinerario attraverso la Valle del Lot in Francia

Il nostro percorso per 4 tappe con l'essenziale cosa vedere nel Lot in auto, camper o qualsiasi altra cosa lungo il tuo percorso, inizia con a percorso attraverso Valle del Lot Francia, dove hai un articolo che abbiamo realizzato per te 6 elementi essenziali.

Il percorso inizia nella città di Cahors, per vedere uno degli elementi essenziali del Lotto: è il ponte del diavolo. Quindi, prosegui il corso del fiume attraverso le sue piccole città, visitando Saint-Cirq-Lapopie, una delle città più belle e termina con un'altra delle città più belle della Francia Capdenac, come ultimo punto di questo percorso attraverso la valle del Lot in Francia.

Cosa vedere nella Valle del Lot

Iniziamo ora il percorso per goderci tutto quello che c'è Cosa vedere nella Valle del Lot. Una delle principali destinazioni del Lot in Francia.

Giardino con viti di Malbec vicino al ponte Valentré a Cahors
Giardino con viti di Malbec vicino al ponte Valentré a Cahors

Cahors e il ponte Valentreé a Cahors, patrimonio dell'umanità

Iniziamo il nostro percorso da uno dei migliori ingressi al Lot: Cahors, la sua capitale, di cui abbiamo già fatto un articolo Cosa vedere a Cahors.

Qui arriviamo di notte area camper pubblica e gratuita. In questo parcheggio c'è una navette, bus gratuito, verso il centro. Da qui, inoltre, in 15 minuti a piedi si raggiunge il centro. L'area camper è anche un parcheggio. condiviso con le auto. In verità si tratta di un park & ​​ride cittadino molto pratico per qualsiasi veicolo e dove sono presenti anche servizi per camper.

La nostra visita a Cahors: cosa vedere a Cahors

Dall'area camper, il giorno successivo partiremo per visitare Cahors. La capitale del Lotto, dove hai un articolo che abbiamo realizzato con tutto cosa vedere a Cahors che non puoi perderti.

Ci siamo diretti verso il centro e nella prima grande piazza con fontana abbiamo trovato il ufficio Turistico. Proprio di fronte al Strade acciottolate medievali del centro storico.

Davanti alla Cattedrale oggi, sabato, si è svolto un mercato di quelli di cui tanto si parla del Lot. IL Cattedrale di Saint-Étienne di Cahors è una maestosa cattedrale gotica del XII secolo. La sua architettura e le sue vetrate sono impressionanti Patrimonio mondiale dell'UNESCO, le cupole arrotondate ricordano la Basilica di Santa Sofia a Istanbul.

Dopo aver vagato e scoperto alcuni giardini segreti tra i vicoli, abbiamo attraversato grandi parchi pieni di Vigneti del Malbec, famosi per il loro buon vino. E ora arriviamo al fiume Lot, dove solitamente ci sono le barche che ti portano in giro, ma in bassa stagione tutto è estremamente calmo. Là salimmo e attraversammo il Ponte Valentré, un iconico ponte medievale di torri fortificate, Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Siamo sorpresi. È gratuito L'accesso al Pont d'Avignon è a pagamento ed è molto simile.

Attraversando il ponte Valentré, a sinistra in 5 minuti arriviamo ad ammirare il Piscine romane con acqua turchese sotto alcune rocce, essendo questa la nostra ultima visita e tornando al camper passeggiando rive del Lot lungo la Greenway nella città di Cahors.

Saint-Cirq-Lapopie

Visita Saint-Cirq-Lapopie, una delle città più belle della Francia e la valle del Lot in Francia

Continuiamo il nostro percorso attraverso la valle del Lot e ci dirigiamo verso una delle città più belle della Francia. Una cittadina di cui si attesta se non la più bella È uno dei più belli che abbiamo visto in Francia e ne abbiamo scattati alcuni!

Per parcheggiare lo facciamo nel parcheggio camper Sant-Cirq Lapopie, appartenente alla campeggio Le Plage, nella parte bassa di Saint Cirqu Lapopie e vicino al fiume Lot con una bellissima vista panoramica.

Questa area per camper e campeggio è il meglio del nostro itinerario attraverso il Lot per goderci il campeggio. Le trame e i dintorni sono più che buoni.

Da lì, una volta sistemati, abbiamo preso il sentiero che costeggia il fiume e poi la deviazione acciottolata per salire al paese.. In 10 minuti a piedi eravamo in cima a Saint Cirq. La prima cosa che ci ha sorpreso a prima vista quando siamo in cima a quella scogliera rocciosa che sostiene Saint Cirq è il panorama. È incredibile vedere il fiume Lot in Francia e la valle che forma da Saint Cirq Lapopie. Non smetterai di scattare mille foto!

La città Non potrebbe essere più bello, case acciottolate con i tipici tetti del Lot dai toni rossastri, disposte come in un corteo, tra botteghe artigiane e ristoranti con bellissime terrazze.

fieno ufficio turistico e non puoi perderti salire al punto di vista superiore.

Una città da godersi semplicemente e sentirsi dentro una storia.

Capdenac- Le Haut, uno dei borghi più belli di Francia

Arriviamo alla nostra ultima fermata presso il Valle del Lot Francia, ma non prima di aver fatto un impressionante road trip in cui passeremo lungo le rive del Lot attraverso bellissime mini città e scogliere rocciose del Parco Nazionale Casusas Quercy preziosi.

A Capdenac – Le Haut parcheggeremo al parcheggio riservato ai camper, proprio dietro il normale parcheggio dei veicoli. Ci siamo ritrovati, ma il parcheggio era chiuso. A causa della pioggia ed essendo fatto di erba, era completamente allagato e fangoso ed era chiaro che prima era rimasto bloccato lì un camper a causa delle tracce di terra.

Senza problemi parcheggiamo nel parcheggio davanti alle auto, quasi vuoto. Accanto c'è un parco giochi e uno stand con lo scambio di libri e i miei bambini si divertono.

Capdenac – Le Haut, è il Capdenac sopra, il storico medievale, ma dal parcheggio guardiamo fuori e vediamo il fiume Lot sotto la montagna e accanto ad essa Capdenac e la sua curiosa riproduzione della Torre Eiffel in lontananza.

A Capdenac Le Haut troviamo all'ingresso una mappa di un piano di visita che seguiamo. È una bellissima cittadina medievale con strade acciottolate con resti delle sue mura di origine romana. Dicono che Fu l'ultima città gallica a soccombere ai romani, e quello che in realtà rappresenta Asterix e Obelix, anche se molti pensano che fosse nella Bretagna francese.

L'aneddoto degli animali di Capdenac

Della nostra visita ricordo con curiosità il animali del villaggio come uno di quei punti curiosi che ci lasciano tracce del viaggio.

Innanzitutto per diversi gatti teneri che abbiamo trovato passeggiando per le sue vie, ma davvero tenerissimo! E in secondo luogo per i curiosi asino che chiamava il padrone dalla porta con insistenza hehehe Nel video che abbiamo su YouTube puoi vederlo.

A parte questo, Capdenac ci ha sorpreso con il suo Angoli nascosti. Come un giardino con una casa per insetti gigante, non ne avevamo mai visto uno così grande. O come il Terme romane situate sotto una ripida scalinata, alla quale se vuoi accedere devi prima recarti all'ufficio turistico per ritirare le chiavi. Nel nostro caso siamo rimasti insoddisfatti, l'ufficio turistico era chiuso.

Oltre a questo, l'angolo sopra la chiesa alla base del le mura del castello accanto alla torre rimanente sono bellissime con la sua fontana e i suoi giardini, come lui balcone con il monumento ai caduti che è alla fine della strada dalla chiesa. Ogni angolo ha qualcosa a Capdenac.

Prima di lasciare la nostra piacevole visita, abbiamo avuto la fortuna di imbatterci nel La creperie Oltis. Proprio quella notte ero animato da duo musicale che abbiamo adorato! Che bella atmosfera c'era in questo ristorante per una città così piccola! Abbiamo adorato cenare e chiudere così la serata della visita a Capedenac-le-Haut.

Il gioiello del Lotto: il museo delle scritture del mondo e di Champollion de Figeac
Il gioiello del Lotto: il museo delle scritture del mondo e di Champollion de Figeac

TAPPA 2: Figeac, la seconda città fondamentale del Lot

Continuiamo il nostro percorso attraverso la Fase 2 per visitare questa volta Figeac, il seconda città più importante del Lot in Francia.

Siamo arrivati ​​a Figeac di notte. A Figeac ci sono due aree campers e abbiamo deciso di salire su quello in cima al paese. Figeac è un piccolo comune di circa 20.000 abitanti, ma come potete vedere tiene conto dei camperisti il ​​doppio.

L'area camper dello stadio, in cima a Figeac, è condivisa con le auto ma dispone di spazi e servizi riservati gratuiti dove si paga solo 2 euro per fare il pieno d'acqua.

Da lì in 1 minuto sei nella città medievale di Figeac.

La prima cosa che ci sorprende è proprio questa città medievale. si tratta di molto attento, pulito ed è molto grande e un ottima conservazione. Per strada non si vedono nemmeno i cavi elettrici, cosa che attira subito la mia attenzione. Ha piazze affascinanti e a molti negozi, caffè, ristoranti e tanta vita dei suoi abitanti.

L'atmosfera ci è piaciuta subito e dopo una passeggiata serale ci siamo seduti al ristorante Le Seth per mangiare qualcosa. Il cibo è molto buono, anche se i prezzi non sono così buoni.

Giornata di visita guidata per scoprire l'avventura di Champollion a Figeac

Il giorno successivo avevamo una prenotazione visita guidata con guida locale in spagnolo del Lotto: Audrey, da Avventure e voi.

Audrey ce lo insegnerebbe Figeac attraverso la storia di Champollion in spagnolo. Per 15 euro per un adulto e 5 per un bambino, avrete diritto ad una bellissima visita guidata tutta la mattinata da non perdere se andate a Figeac. Ti lascio qui il suo WhatsApp per prenotare una visita se vuoi: 00 33 664809415 Parla molto bene lo spagnolo e sa tutto di Figeac e del Lot! L'ufficio turistico ci ha dato il tuo contatto ed è stato un successo!

Figeac è importante di Champollion, egittologo esperto di lingue e scrittura che decifrò i geroglifici con la pietra della rosetta, con una storia bella e curiosa allo stesso tempo.

Dopo la visita con Audrey ai migliori angoli di Figeac e portandoci al miglior punto panoramico della città in un bellissimo piccolo trekking attraverso la foresta, siamo andati a mangiare in un ristorantino davanti all'ufficio turistico, Marché des Délices, che aveva il piatto del giorno e che è stato un successo, buon prezzo e buon cibo.

E dal cibo ci prepariamo, ora, a visitare il grande museo delle Scritture del Mondo, il Museo Champollion. Un museo che ci lascia a bocca aperta e ci svela un mondo attorno alle scritte che sono esistite nella storia e di molte delle quali non si è ancora riusciti a decifrarne il significato. Non ti manca l'hype.

Figeac è stata davvero una delle grandi sorprese del nostro percorso finora, l'abbiamo adorata!

Su un itinerario escursionistico attraverso il Parco Naturale del Quercy a Brengues, il percorso dei Sentiers des Anglais
Su un itinerario escursionistico attraverso il Parco Naturale del Quercy nella valle del Célé, il percorso dei Sentiers des Anglais

TAPPA 3: La Valle del Célé, il gioiello sconosciuto del Lot

Continuiamo il nostro percorso attraverso la Tappa 3 per scoprire una valle del Lot sorprendente e sconosciuta, ricca di luoghi affascinanti: La Valle del Célé.

La valle, che inizia alle porte di Figeac, ondula lungo il fiume Célé e comincia a poco a poco ad abbracciare i paesaggi selvaggi e dorati della Cause del Quercy Nautal Park. Forse è per questo che è un posto così speciale e meraviglioso.

Dopo l'antica cappella di Saint-Martin de Camboulit e il villaggio di Boussac, il fiume attraversa due villaggi dal fascino discreto: Corn e Espagnac-Sainte-Eulalie, che sono i primi che abbiamo visitato. Anche queste due località si trovano sul GR 651, una delle varianti del famoso GR 65, il Cammino francese per Santiago.

Il ruscello del Mais che scende dalla sua sorgente naturale che esce da una roccia e attorno ha un'area picnic
Il ruscello del Mais che scende dalla sua sorgente naturale che esce da una roccia e attorno ha un'area picnic

Mais, la città della magia dell'acqua

La prima visita che facciamo nella Valle del Cele è in un piccolo paese: Mais. Una città che attira l'attenzione per la sua acqua, che scorre attraverso il centro della città sotto forma di cascata e ruscello. Una fonte che emerge come per magia da una grotta e alimenta un antico lavatoio e attraversa il paese con un sussurro delizioso.

Per visitare la città in questo caso abbiamo parcheggiato all'uscita della città nel parcheggio della sala sociale del paese. È vicino al fiume Cele ed è un posto assolutamente tranquillo e bellissimo dove fermarsi a mangiare durante il nostro percorso.

La città è carina, da non perdere. E se hai voglia di fare un picnic, approfitta dell'area picnic accanto alla fontana, è meravigliosa.

Abbazia di Espagnac-Sainte-Eulalie dove passano molti pellegrini sul Cammino di Santiago francese
Abbazia di Espagnac-Sainte-Eulalie dove passano molti pellegrini sul Cammino di Santiago francese

Espagnac-Sainte-Eulalie, abbazia di pellegrini

Dopo Corn, andiamo con l'idea di fermarci Espagnac, ma con il camper ci vietano l'accesso al paese. Adesso, sulla strada, ci indicano un parcheggio. Abbiamo parcheggiato nel parcheggio vicino alla strada e in due minuti a piedi abbiamo attraversato il ponte per visitare Espagnac e la sua famosa Abbazia.

Questa cittadina sembra davvero una cartolina con i suoi Priorato del XIII secolo magnificamente conservato. Si chiama il priorato Notre Dame du Val Paradis, e sembra un paradiso! Accanto al fiume Célè, con piccole spiagge che d'estate devono essere una delizia per i piedi dei pellegrini che vengono qui a soggiornare.

Qualcosa che attira l'attenzione anche in Espagnac è ​​il statua in legno rappresentante il pellegrino con il suo bastone e ci ricorda che siamo sul sentiero GR 651 verso Santiago.

Chateau des Anglais, fortificazione incastonata nella roccia delle falesie del Parco Naturale Caussas del Quercy nella valle del Célé, nel Lot in Francia
Chateau des Anglais, fortificazione incastonata nella roccia delle falesie del Parco Naturale Caussas del Quercy nella valle del Célé, Brengues, nel Lot in Francia

Brengues, fermati a fare il Sentier des Anglais

La prossima tappa nella Valle del Célè per noi ha a Scopo: realizzare un percorso escursionistico essenziale nel Lotto.

Quando siamo arrivati campeggio comunale di Brengues È chiuso, quindi dobbiamo parcheggiare nel solo parcheggio che è vicino alla strada in questo comune. Proprio di fronte al parcheggio c'è un ristorante molto carino, ma purtroppo oggi per noi è chiuso.

In quel parcheggio abbiamo trovato due furgoni. Da quando abbiamo preso la Valle del Cele non avevamo ancora visto nessun camper o furgone.

Parcheggiamo, prepariamo gli zaini con il picnic e ci prepariamo a fare un percorso 8 km e 260 metri di dislivello, percorso a priori facile. Anche se posso dirtelo se vai con assistenza ai bambini sotto i 5 anni poiché c'è un pezzo di strada molto stretto che va molto vicino al precipizio, può essere difficile con i bambini piccoli.

Il percorso Esce accanto alla chiesa di Brengues, C'è un pannello informativo. È necessario seguire in ogni momento il segni gialli e il percorso è molto ben segnalato.

Seguiamo le tracce gialle finché dopo una lunga salita vediamo una porta medievale in pietra, lì entriamo Sentiero inglese dove visiteremo i resti della Castello degli Anglais, una fortificazione del XII secolo incastonata nella roccia della rupe.

Il tratto che parte dalla porta fortificata antistante è il tratto più spettacolare del percorso. Accanto alla falesia e dove la roccia diventa un riparo roccioso che sembra avvolgerci. Dopo un po' vediamo lo Chateau des Anglais, è molto vicino. Ha un pannello informativo e ci avvertono che attualmente non è visitabile all'interno.

Ora mancano solo circa 3 km e mancano 5 km all'anello completo del percorso che vogliamo completare.

Continuiamo e il la strada diventa più sicura per i bambini dopo 3,5 km.

Siamo passati alcune fonti e lungo strade piene di boschi di faggio con muschio e muretti a secco con muschio che ci ricordano la Bretagna francese. La strada è bellissima.

Dopo 4 km, arrivando ad un'ampia strada asfaltata dove passano le auto, c'è un bivio per fare un percorso più breve oppure proseguire dritto per fare il percorso lungo di 8 km. Noi abbiamo optato per la seconda opzione per scoprire l'altra parte dei boschi della Valle del Cele.

Il percorso sale, ma poi è tutto in discesa e la strada in quest'altra metà il sentiero è più ampio e più facile.

Senza dubbio un itinerario da non perdere durante il vostro viaggio nel Lot, bellissimo!

Veduta delle case troglodite di Saint Sulpice
Veduta delle case troglodite di Saint Sulpice

Saint Sulpice e le sue case troglodite

L'avevo letto Saint Sulpice era la zona di villeggiatura stellata di questa valle per eccellenza. Inoltre, aveva una media di battuta di Magnifico campeggio con zone balneabili nel fiume e piscine e che le persone con i loro case trogloditiche È stato bellissimo.

Dev'essere davvero così in pieno agosto, ma ora, all'inizio di aprile, troviamo il campeggio chiuso e senza possibilità di parcheggiare il camper. Possiamo solo fermarci un attimo in un parcheggio lontano dal paese, diramato dalla strada principale della valle.

Lì abbiamo lasciato il nostro veicolo per fare una visita veloce a questa città.

Prima di tutto bisogna salire e una volta saliti la via principale è già bellissima. Ci dirigiamo al a destra della strada e alla fine c'è un belvedere con una croce da dove vediamo la bellezza della scogliera rocciosa con le case troglodite. Non perdetevi le foto di questo punto di vista.

Qui voglio fare un punto. Quando parliamo di case trogloditiche Molte persone immaginano case-grotte preistoriche, ma no, non è questo il significato di troglodita. Troglodita significa che vive in una casa grotta e non deve essere preistorico.

Ecco perché quando parlo di case trogloditiche mi riferisco a bellissime case medievali ben conservate, scavate nella roccia, che sembrano sospese sulla scogliera per magia.

Dopo il belvedere a destra, vi consiglio, come noi, di andare a sinistra e dopo averlo attraversato la chiesa romanica continuare a entrare nel quartiere troglodita delle case che hai fotografato per prime al belvedere, spettacolare!

Abbazia di Marcillac-sur-Céle
Abbazia di Marcillac-sur-Céle

Marcillac-sur-Céle

Ecco la nostra ultima tappa nella valle del Célè: Marcillac-sur-Céle, una città più che bella, bellissima!

Sulle rive del Célè, con zone balneari e canoa lungo il Cèlè, questo paese conserva un gioiello medievale.

Un incredibile abbazia semidiroccata che ti fa innamorare subito del posto. Il tutto accompagnato da vertiginose scogliere che sembrano circondare il paese in un abbraccio sul fiume Cele.

La L'Abbazia di Saint Pierre risale al IX secolo e fu fondata dai Benedettini. Parte delle vestigia del suo chiostro sono distruzioni dovute alle guerre, ma la sua chiesa e alcune stanze sono in perfette condizioni e si può visitare tutto liberamente.

Per parcheggiare c'è un solo parcheggio oppure a bordo strada, entrambi sono adatti a camper e furgoni se siete viaggiatori itineranti come noi.

Un'altra delle attrazioni di Marcillac-sur-Céle è un sentiero che attraversa le vecchie case in pietra a secco della zona. In questo caso non abbiamo potuto farlo, ma ci è stato lasciato la prossima volta. Causas Quercy è uno spettacolare Parco Naturale e in questa valle vale la pena fare qualsiasi passeggiata tra le sue scogliere e i suoi campi.

Rocamadour, il Lotto Francia
Rocamadour, il Lotto Francia

TAPPA 4: Verso Rocamadour, il diamante del Lot

Continuiamo il nostro percorso attraverso la tappa 4 e l'ultima del nostro viaggio attraverso il Lot in camper con bambini che stiamo facendo in famiglia.

In questa tappa saliremo verso nord e prenderemo un percorso che andrà di Cardaillac, una delle città della Francia classificate come una delle più belle a Rocamadour con fermata intermedia in una località con a bellissimo castello: Assier.

Cardaillac con le sue 3 torri (la terza dove stiamo scattando la foto), nel Lot Francia
Cardaillac con le sue 3 torri (la terza dove stiamo scattando la foto), nel Lot Francia

Cardaillac, la città delle tre torri

Iniziamo questa tappa a Cardaillac, una delle città più belle della Francia. UN città medievale che, per nostra fortuna che viaggiamo in camper, dispone di un'area camper gratuita per fare il pieno d'acqua e svuotare i liquami.

Dall'area camper di Cardaillac, ci prepariamo a visitare questa bellissima cittadina. La prima cosa che visitiamo è la sua bellissima chiesa. Una chiesa che si trova proprio di fronte all'area camper di Cardaillac.

Poi scendiamo lungo la sua strada principale dove troviamo un negozio di alimentari, dove ne prepariamo alcuni acquisti di prodotti a km 0 nella zona, e una panetteria che rende le colazioni la gioia dei viaggiatori.

Alla fine della strada troviamo l'accesso al più antico borgo medievale di Cardaillac, dove possiamo vedere il famoso 3 torri di Cardaillac. Uno circolare e due quadrati. Le torri di Cardaillac rappresentano il potere dei diversi rami di eredi della nobile famiglia Cardaillac, ognuno dei quali costruì una torre per mostrare il proprio potere nel comune.

La prima torre che troviamo è una torre quadrata con l'insegna dell'ufficio turistico, ora chiusa. Ha una scala sul retro e la porta è aperta, l'accesso è libero e aperto, possiamo salire in cima.

Le Le viste dalla cima di questa torre sono impressionanti. Da lì, oltre a visualizzare la città con le sue altre due torri, vediamo la Foresta di Sagala, un bosco di faggi, abeti e castagni dove è consigliabile intraprendere un bel percorso escursionistico.

Dopo aver visto il centro storico medievale con le sue tre torri, siamo partiti per visitare il museo dell'Eclaté, un museo che leggiamo è un po' curioso, dove si può vedere molta della storia di questo comune, e che si snoda come un circuito in un dei quartieri di Cardaillac. Quando arriviamo non siamo fortunati, è chiuso, siamo arrivati ​​tardi.

La nostra ultima visita a Cardaillac, però, non si conclude qui con questa piccola delusione di non aver potuto visitare il suo museo.

Ci stiamo preparando a visitare la vostra Giardino medievale. Scendendo alcune scale, entriamo in alcune belle lavelli in legno E di fronte vediamo un giardino medievale molto curato e lavorato, dove non manca nessun dettaglio. Un locale molto simpatico ci mostra anche che c'è un sentiero da percorrere sullo sfondo che rende ancora più bella questa fine serata a Cardaillac.

Possiamo dire che Cardaillac è bella e basta L'unica cosa negativa di questa città è il suo accesso se viaggi con un camper. Ci sono due strade di accesso a Cardaillac e la prima che ci ha indicato il GPS è assolutamente sconsigliabile. Ricordati di andare per il Strada FourmagnacNon è che sia un'autostrada, ma almeno prendono due macchine vicine, ma la prendono, l'altra ne prende solo una e vicine, ehehe

Il bellissimo castello di Assier nel Lot, Francia
Il bellissimo castello di Assier nel Lot, Francia

Assier, un bellissimo castello che vogliamo vedere all'interno

Dopo la visita a Cardaillac, la nostra visita successiva è stata in una piccola cittadina dove possiamo dire che c'era più vita con piccoli negozi e bar aperti. Ad Assier, già entrando si avvertiva che c'era molta vita locale.

Abbiamo parcheggiato nel parcheggio proprio all'ingresso del paese, accanto ad un parco giochi e ad un'area picnic vicino al canale e al laghetto del paese. L'unica cosa negativa di questo parcheggio è che è vicino alla strada, ma per il resto è l'ideale se vai con i bambini per passare un po' di tempo con loro nel parco.

Dal parcheggio che costeggia il canale lungo un sentiero arriviamo come ad uno stagno e ora possiamo accedere al castello di Assier, la grande attrazione che siamo venuti a visitare.

Dall'esterno questo castello ci sembra bellissimo e si può vedere un grandissimo complesso di giardini ed edifici. Arrivati ​​all'ingresso l'abbiamo trovato chiuso fino all'estate, non aprono tutti i giorni e ora ad aprile è solo su prenotazione, peccato averlo previsto prima. Tendiamo ad essere molto pianificatori, ma ci sono cose che passano sempre inosservate.

In ogni caso, facciamo una passeggiata per il paese, vediamo la sua chiesa e completiamo la visita di un paese che ci sembra anch'esso affascinante e attira la nostra attenzione per la sua vita locale, nonostante sia anche piccolo.

La grande scalinata delle basiliche che conduce all'unica strada di Rocamadour nel Lot
La grande scalinata delle basiliche che conduce all'unica strada di Rocamadour nel Lot

Rocamadour

Arriviamo alla nostra ultima tappa di questo itinerario attraverso il Lot e forse alla tappa che potremmo definire il fiore all'occhiello del Lot: Rocamadour ci stava aspettando.

Rocamadour è il seconda città più visitata della Francia. Il primo Mont-Saint Michell.

Innanzitutto devi sapere che Rocamadour non è solo impressionante per essere sospeso su una roccia sopra uno spettacolare canyon. È impressionante per essere un posto pieno di spiritualità e pieno di storia afflitto da pellegrini.

Per visitare Rocamadour è necessario parcheggiare nella zona alta, dove troverete molti parcheggi diversi, ma tutti a pagamento. Ci sono due posti auto riservati per i camper. Il primo, dove abbiamo parcheggiato, è quello accanto al parcheggio degli autobus, vicino al castello di Rocamadour. È un buon parcheggio per visitare Rocamadour per iniziare la visita visitando Rocamadour dal castello lungo il sentiero delle croci e lasciando i punti panoramici per la fine.

L'unica strada di Rocamadour
L'unica strada di Rocamadour

Lot Francia mappa di cosa vedere e fare nel Lot

Di seguito, hai una mappa interattiva di Google Maps dove sono presenti tutti i punti di cui abbiamo parlato in questa proposta di percorso.

Ultimi post dal nostro blog

  • Manuale definitivo per viaggiare in camper【2024】

    Manuale super completo per viaggiare in camper con tutte le risposte alle tue domande.

  • Su ruote attraverso le 15 cose essenziali da vedere nel Perigord Dodoña

    Su ruote attraverso le 15 cose essenziali da vedere nel Perigord Dodoña

    Benvenuti in questo nuovo itinerario attraverso le cose essenziali da vedere del Périgord Nero in Dordogna. In questo articolo cercherò di spiegare l'avventura di tutta la nostra famiglia attraverso il Périgord Nero della Dordogna in Francia, mostrandovi così un percorso ideale attraverso il Périgord Nero, di cui ci siamo innamorati. Siamo appena tornati da…

  • Il Camino de Santiago con il tuo compagno cane

    Il Camino de Santiago con il tuo compagno cane

    Il Cammino di Santiago è un'esperienza unica che attira pellegrini da tutto il mondo. Che sia per motivi spirituali, culturali o semplicemente per l'avventura di percorrere antichi sentieri, questo viaggio offre qualcosa di speciale che rimane impresso nella memoria e nel cuore di tutti coloro che lo hanno vissuto. Ma lo sapevi...

  • Su ruote in un itinerario attraverso il Lot in Francia con la famiglia e il camper

    Benvenuti nel nostro recente itinerario attraverso il Lot in Francia. In questo post cercherò di raccontare tutta la nostra avventura in famiglia, la nostra esperienza e le nostre opinioni su questo viaggio nel Lot in camper con bambini che abbiamo portato per conoscere questa zona della Francia. Inoltre, se vuoi, puoi completare il tuo percorso, come noi,…

Codice etico:

Sul nostro blog troverai link di affiliazione. Questi sono sempre collocati con la nostra più alta etica. Non pubblichiamo mai alcun servizio o prodotto che non abbiamo utilizzato prima e di cui siamo sinceramente soddisfatti. Ecco perché le nostre raccomandazioni sono sempre etiche. Inoltre, non ci sono costi aggiuntivi per la prenotazione tramite i nostri link e, d'altra parte, significa una piccola commissione per noi che ci aiuta a mantenere questo blog in modo che tu possa continuare a godertelo gratuitamente.

Lascia una risposta