Tour di 10 giorni attraverso le Dolomiti in camper di @mis_ana_ps
Itinerario attraverso le Dolomiti in camper con bambini

Tour di 10 giorni attraverso le Dolomiti in camper di @mis_ana_ps

[Totale: 1   Media: 5/ 5]

Scopri le Dolomiti in camper, con l'aiuto dell'instagrammer @mis_ana_ps. Un viaggio che ti farà innamorare attraverso la storia di un viaggio ad Ana e nel posto preferito della sua famiglia nel mondo.

Ana è senza dubbio una delle mie instagramer preferite nel mondo del caravan e del camper. Ana mi ha ispirato a vie come quella che abbiamo fatto quest'estate in Olanda. Con le sue pubblicazioni ci ha aiutato a pianificare e decidere il nostro percorso. Per me è una di quegli instagramer che senza dubbio aggiungono valore con le sue pubblicazioni, quindi non esitate a seguirla! Che cosa state aspettando?

Ana viaggia con la sua famiglia. Una famiglia di 5 persone pazza per i viaggi, soprattutto per la natura. Nel suo profilo troverai molti percorsi attraverso l'Europa con bambini e viaggi in Spagna. Sono innamorati delle Dolomiti e le definiscono il loro posto preferito al mondo.

Da non perdere il post che hanno fatto raccontando il loro ultimo viaggio, non il primo, nelle Dolomiti. Sono tutti esperti!

In questo post condividiamo il nostro percorso attraverso le Dolomiti in un camper la scorsa estate così atipica del 2020.

Avevamo visitato questa zona nel 2018 con il nostro furgone e trascorso la notte in campeggi e appartamenti di fattorie super cool. Ma vista la situazione eccezionale che stiamo vivendo quest'anno, abbiamo deciso di provare a fare il viaggio in camper sulle Dolomiti ed è stato un successo. Successivamente, descrivo il nostro diario di viaggio a bordo. Spero che vi piaccia. E ricorda che per qualsiasi domanda puoi usare i commenti o scrivermi su instagram.

Giorno 1: ARRIVO ALLA PUERTA GRANDE DE LOS DOLOMITAS IN AUTOCARVANA, LAGO DI CAREZZA

Lago di Carezza Dolomiti con camper

Arrivo nelle Dolomiti in camper dalla porta di casa. Arriviamo al Lago di Carezza o Carezza. La bellezza di questo posto parla da sola.

Questa volta ho scattato a malapena le foto, avevo aspettato così tanto per questa riunione, eravamo stati così incerti sul viaggio fino all'ultimo minuto che quando sono arrivato ero così eccitato che (quasi) mi sono persino dimenticato di scattare le foto 😊 .

È un minuscolo lago, il ruta che lo circonda è fatto perfettamente mezz'ora anche se se hai la fortuna di vederlo e di poterlo goderti quasi da solo, come è successo questa seconda volta, non vorrai più andare da lì.

Una raccomandazione

El Campeggio Vidor è, per noi, senza dubbio il miglior campeggio delle Dolomiti (e non mi danno commissioni ????????). Quindi, dopo aver gustato il Lago di Carezza, ci siamo diretti in questo campeggio dove avevamo programmato di passare un paio di notti ma…. È stato completo! e non mi sorprende. Quando eravamo nel 2018 ho fatto la prenotazione a gennaio, e penso che per febbraio di solito appendono il poster completo per la stagione estiva, qualcosa che devi tenere in considerazione se hai intenzione di includerlo nei tuoi piani.

Anche se non soggiorni in campeggio puoi utilizzare la spa, abbiamo pagato 29 euro per 3 ore, è fantastico!

Quest'anno come novità hanno avuto una piscina esterna riscaldata con panorami mozzafiato. Ha 3 scivoli per bambini e adulti e una parte molto interessante per i più piccoli della casa che era chiusa quel giorno ma che puoi vedere sul loro sito web se sei interessato. Il campeggio dispone di appartamenti e un ristorante con ottima cucina.

Giorno 2: IN VIAGGIO ATTRAVERSO LA VAL SAN NICOLÓ

Oggi, secondo giorno del nostro itinerario attraverso le Dolomiti in camper, è il Val San Nicolò. È tempo di viaggiare in questa perfetta valle alpina piena di capanne, prati immensi, marmotte e cervi 😍😍😍.

La valle può essere scalata direttamente a piedi da Pozza di Fassa , come abbiamo fatto noi, o prendi un trenino che va dritto fino a valle. Se non ti piace camminare in salita l'ideale è prendere il treno 🙈.

L'aumento è quasi 7 km, (la discesa si accorcia). Approssimativamente con i più piccoli ci vogliono circa due ore o più, dato che è inevitabile fermarsi ogni tanto a contemplare questo meraviglioso ambiente. Il premio quando si arriva in cima è gustare un caffè e una deliziosa fetta di torta al cioccolato o uno strudel da Baita Ciampie. Non perderlo.

Giorno 3: DUE PERCORSI CHE TI AMANO

Rotta al Sass Pordoi, la terrazza delle Dolomiti

Ci svegliamo al Passo Pordoi e la prima cosa che facciamo è prendere il funivia per salire al Sass Pordoi noto anche come terrazza delle Dolomiti. I panorami da qui sono spettacolari. Da un lato il verde caratteristico delle Alpi e dall'altro un paesaggio desertico roccioso e quasi lunare. Mentre aspettavamo la funivia e durante parte della salita abbiamo visto diverse marmotte, per i più piccoli è stata super emozionante.

Itinerario del Viel del Pan

Dopo essere scesi dal Sass Pordoi abbiamo iniziato questa bellissima percorso che già ci ha affascinato nella visita precedente. Questo sentiero storico Fu utilizzato nella prima guerra mondiale per il trasporto di alimenti con animali da soma tra il Passo Pordoi e Fedaia. Il sentiero 601 parte dallo stesso Passo Pordoi, a cui è possibile accedere con il proprio mezzo o con la funicolare da Canazzei. Il percorso completo ha poco più di 12 km al Lago di Fedaia Tieni però presente che da qui dovrai aspettare un autobus e poi prendere la funicolare se hai lasciato il mezzo e devi rientrare. L'abbiamo fatto così la prima volta e abbiamo raggiunto l'ultimo autobus per poco perché la funicolare era già chiusa. Un'altra opzione è arrivare a bellissimo rifugio Viel del Pan e mangiare lì godendosi il panorama e poi tornare allo stesso modo contemplando la regina delle Dolomiti per tutto il viaggio, il marmorizzato. Questo percorso è abbastanza semplice da fare con i bambini, anche se il sentiero è stretto non c'è pericolo maggiore. C'è una terza opzione che è un percorso circolare.

Dolomiti in camper

Giorno 4: VISITA ALL'ALTOPLANA PIU 'ESTESA D'EUROPA

Abbiamo iniziato nel Alpe di Siusi il nostro quarto giorno di tour delle Dolomiti in camper con bambini, (in Germania Alpe di Siusi) l'apiano più esteso d'Europa. 

È un luogo unico pieno di fattorie tradizionali, rifugi e sentieri alpini dove fare una piacevole passeggiata godendo del panorama. Questa visita è accessibile a passeggini e sedie a rotelle perché gran parte dei sentieri è asfaltata. La strada di accesso è chiusa dalle 9 del mattino alle 5 del pomeriggio (tranne se si soggiorna lì) ma si può salire in autobus o in funivia. Usiamo la seconda opzione e le viste durante il viaggio su e giù sono 😍😍😍😍.

Giorno 5: IN VIAGGIO ATTRAVERSO 4 BELLISSIME CITTÀ

percorso alleghe Dolomiti in camper

 Dedichiamo questo quinto giorno di viaggio sulle Dolomiti in camper per visitare due delle i paesi più belli di questa prima zona (Penso che devi fare almeno 3 basi) e iniziare la strada per quella successiva.

Questo viaggio in camper è stato molto diverso dal primo. La verità è che è molto evidente non dover tornare all'alloggio e poter andare avanti ogni giorno. Abbiamo visto più di quanto avevo programmato e le giornate erano molto più lunghe della prima volta che siamo venuti.

Chiaramente Le Dolomiti sono una meta ideale per viaggiare in camper , per risparmiare tempo in viaggio e per i posti meravigliosi dove dormire.

Ortisei

 Ripetiamo in Ortisei, un piccolo paese immerso nel cuore di Val Gardena piena di case colorate e con questa piazza che è una delle più belle che abbia visitato

Canazei

 Questo piccolo comune è uno dei più importanti della Val di Fassa per i suoi impianti sciistici e perché da qui partono diverse funivie per raggiungere alcune delle montagne più visitate.

Canazei è piena di hotel di lusso, casette di legno fiorite e tanti piccoli negozi di alimentari.

Dispone di un centro acquatico al coperto che è una vera meraviglia: piscine termali, scivoli per i più piccoli, idromassaggio, il tutto in una cornice spettacolare.

L'abbiamo visitata durante il precedente viaggio nelle Dolomiti ma questa volta è stata chiusa per COVID ????. Dispone inoltre di un piccolo parco esterno con gonfiabili, auto e tante attrazioni per i più piccoli (anch'esso chiuso) E dopo questa visita abbiamo iniziato la strada per la parte più orientale del nostro percorso.

Sottoguda

Sottoguda, è un paese molto piccolo, ne puoi vedere in abbondanza in appena un'ora. In essa ritroveremo le tipiche casette fiorite, un paio di bellissime botteghe artigiane e una meravigliosa bottega di ferro e forgia. Le due volte che abbiamo visitato questo paese ha piovuto e c'era nebbia, ea me personalmente l'atmosfera non poteva sembrare più magica. Da questa città arriva un percorso molto bello e famoso, “El Serrai de Sottoguda” che percorre una gola. Non avevamo intenzione di farlo, volevamo solo passeggiare di nuovo per la città e mangiare i pretzel più ricchi che abbiamo mai avuto. 🙈Oltre al fatto che la giornata non era buona, era chiusa per smottamenti. Un altro motivo per tornare.

Alleghe

Questa città è considerata come una uno dei più belli delle Dolomiti ma penso che ci sia qualcosa che non lo sia 🙈? Alleghe si trova ai piedi del Monte Civeta e bagnata dal Lago di Alleghe. I statue in legno intagliato Sono molto tipici della regione e in questo paese possiamo trovare numerose botteghe artigiane. Devo dire che le due volte che l'abbiamo visitato, era molto molto nuvoloso, niente a che vedere con le acque cristalline e i colori soprannaturali di altri laghi. Certo, la vista del paese sul lago è veramente bella e poterla godere da soli è stato un lusso.

Giorno 6: SULLA STRADA ATTRAVERSO IL LAGO PIÙ TURCHESE DELLE DOLOMITE: IL LAGO DI SORAPIS

Oggi, sesto giorno del nostro viaggio sulle Dolomiti in camper con bambini, abbiamo fatto il percorso per il Lago Sorapis, il lago più turchese delle Dolomiti 😍😍😍😍 Il colore delle sue acque è dovuto alla polvere accumulata dal ghiacciaio ed è alto quasi 2000 metri. L'unico modo per accedervi è attraverso un percorso di circa 11 km circa andata e ritorno. Cioè se il percorso non è adatto a persone con vertigini e solo per avventurieri. 🙈. Le parti più complicate del percorso sono corrimano e scale e passaggi pedonali più accidentati per facilitare il progresso. Per noi, a complicare un po 'di più, pioveva, e parecchio, durante quasi tutto il viaggio su e giù ma comunque l'avventura è valsa la pena e per i miei piccoli è stata una giornata epica, parlano molto di quella grande avventura intrapresa al cavo con il precipizio ai piedi.

Lago Sorapis sulla rotta delle Dolomiti con camper con bambini

Giorno 7: DORMIRE CON LE TRE CIME DELLE DOLOMITE IN CAMPER NON HA PREZZO

Itinerario mattutino: al Lago di Misurina

Il Lago di Misurina si trova nell'omonimo paese dove avevamo pernottato in un'area per camper. Nella nostra precedente visita alle Dolomiti, questo lago era ancora in sospeso e volevo togliere la spina, ma devo dire che né fu né fa. Dicono che il tramonto su questo lago sia molto bello e può esserlo, ma siamo andati per prima cosa la mattina dato che nel pomeriggio avevamo il piatto principale della giornata ????. Se ti porta in giro o puoi andare a vedere il tramonto, ne vale comunque la pena ma per noi questa visita è superflua. Non tutto è così meraviglioso nelle Dolomiti, ci sono posti con meno fascino e si dice anche (lo stesso è successo a noi con il famoso lago Antorno che abbiamo visto per strada ed era così sporco che non ci siamo fermati).

Un pomeriggio con il momento clou delle Dolomiti: Tre Cime di Lavaredo

Tre Cime di Lavaredo è, forse, unon uno dei luoghi più rappresentativi e speciali delle Dolomiti. Questo è uno di quei posti che bisogna vivere perché nelle foto non si riesce a cogliere la maestosità del paesaggio, la presenza imponente del 3 cime (Piccola, Grande e Ovest) e la sensazione di essere piccolissimi in mezzo a un paesaggio arido e roccioso.

Siamo andati a Parcheggio Rifugio Auronzo dove avremmo passato la notte a guardare il tramonto da lassù e da dove inizia il percorso. Che tu stia pernottando o meno, devi pagare lo stesso per salire lì con il tuo veicolo. Nel caso di un camper, è di 45 euro, il che ne vale la pena. Grazie ai consigli di @viajandonuestravida e @lanzados_bcn abbiamo deciso di fare questo trekking nel pomeriggio che c'è molta meno gente. La nostra intenzione era di raggiungere il Rifugio Locatelli che è dove hai le migliori viste ma il pomeriggio è diventato brutto. A volte pioveva, c'era vento molto freddo ed eravamo a -1 gradi, anche se eravamo caldi non stavamo bene quindi con meno di un chilometro per arrivarci abbiamo deciso di voltarci e avere un motivo in più per tornare (pensiamo che le cose non lo siano che costringerli).

Avevamo sognato la famosa torta al cioccolato che Maeva ci aveva consigliato tutto il pomeriggio e siamo stati fortunati perché al Rifugio Lavaredo, sulla via del ritorno, l'avevano anche loro e sapeva di gloria con una cioccolata caldissima con il freddo che avevamo. Il Tres cimas è uno di quei posti da non perdere

Le Tre Cime, Tre Cime di Lavaredo, Dolomiti in camper

8 ° giorno: SCIVOLI, ALTA PUSTERIA E LAGHI

San Candido

Oggi abbiamo un super piano per i più piccoli. Andiamo nella città di San Cándido dove " Fun Bob ". Alcuni di voi li conoscono già divertenti scivoli di montagna su rotaie. Questo in particolare è molto famoso nella zona e di solito è molto affollato. Quest'anno, a causa della situazione particolare, non c'erano molte persone e anche così è stato molto difficile per noi parcheggiare il camper, lo abbiamo quasi lasciato impossibile. Per fare la discesa bisogna salire in cima con una seggiovia (è abbastanza alta) e il prezzo è di 22 euro per adulto e 16 per bambino. Un po 'caro per quello che è, ma vale la pena farlo almeno una volta. Ai piedi dello "scivolo" c'è un simpaticissimo minigolf con un ristorante dove si possono mangiare le ricche specialità della zona. Rodelbahn, pranzo, partita a minigolf, passeggiata per la città e partenza per la prossima destinazione della giornata

Lago di Dobbiaco

È nel Alta Pusteria, vicino alla città con lo stesso nome. È un lago pittoresco, anche se non è così famoso con il suo vicino Lago di Braies.

Dobbiaco è il ingresso nord delle Dolomiti . Questo lago alpino naturale è una destinazione popolare per famiglie ed escursionisti. Il percorso intorno al lago sono 2,5 chilometri in una passeggiata molto piacevole.

Come curiosità, questo lago è servito per molti anni da confine tra Austria e Italia.

Lago di Braies

E da qui quella notte ci dirigiamo verso la nostra camera da letto e prossima meta del nostro itinerario attraverso le Dolomiti in camper con bambini: il Lago di Braies dove intendiamo goderci in tutta tranquillità le ultime ore della giornata e le prime del giorno dopo, secondo voi? noi abbiamo? 

Giorno 9: GIORNO DI MASSIFICAZIONI E PACE

Lago di Braies

Alcuni di voi avevano fede che ci saremmo goduti questo bellissimo lago con calma a fine giornata o al mattino presto, ma no…. non in un punto o in un altro 😰😰. Quando siamo arrivati ​​nel tardo pomeriggio i parcheggi erano pieni. Stavamo camminando fino allo spegnimento della corrente e c'erano molte persone (questo è un anno assolutamente eccezionale in cui eravamo stati quasi soli nella maggior parte dei posti) e la mattina dopo, alle 7:30 c'era già una coda in attesa che il molo aprisse abr . Alle 10 quando stavamo uscendo sembrava un centro commerciale. Dall'ultima cosa che ho letto, sembra che il governo italiano prenderà misure con la capacità di quest'area e penso che dovrebbero farlo senza impiegare troppo tempo, in primo luogo (e soprattutto) a causa del deterioramento che questo implica per un'area così naturale meraviglioso e particolare e in secondo luogo perché perde tutto il fascino !!! È diventata una vetrina dove andare a fare foto

Santa Maddalena

 Lasciamo il Lago di Braies alle spalle e ci dirigiamo verso la nostra ultima tappa, una delle i miei posti preferiti nelle Dolomiti : la cittadina di Santa Maddalena in Val di Funes. Molto vicino al confine austriaco e alla città di Bolzano, questa zona è conosciuta come il Alto Adige . Questo posto ci offre una delle viste panoramiche più famose e ambite e le viste che si hanno LA BANCA PIU 'POPOLARE DEL BORGO DOLOMITI CON LA SUA CHIESA, la valle e le imponenti montagne Oddle formano un ambiente idilliaco pieno di bellezza dove non vorrai andare 🙈. Siamo stati fortunati a godercela tranquillamente e completamente da soli. Devo ancora mostrarti il ​​posto più speciale (per me).

Chiesa di San Giovanni in Ranui

L'ultimo posto che abbiamo visitato nelle Dolomiti doveva essere questo, l'ho tenuto da parte per la fine per partire con il minimo gusto in bocca e tutta la voglia di tornare senza essere ancora partito 😊. Questo è la mia immagine preferita e questo posto mi dà un enorme pace.

Le Dolomiti sono una zona famosa per le sue imponenti montagne, i suoi laghi, i suoi paesi e le sue chiese così caratteristiche di questa zona del Tirolo. Non capisco molto di architettura ma oserei dire che ciò che rende questa chiesa più speciale, o almeno mi sembra così, è la sua posizione in mezzo a quell'enorme prato e circondata dalle montagne.

Anche qui abbiamo avuto la fortuna di essere completamente soli ma credo che sia un posto dove anche il turismo è in forte aumento. La prova è che quando siamo andati nel 2018 si poteva accedere in piena libertà e ora hanno recintato l'intero recinto e hanno messo dei torni rotanti e per passare bisogna pagare quattro euro a persona, pagano anche i bambini. Andrebbe bene se potessi avere accesso alla chiesa dall'interno ma non è così, la puoi vedere solo dall'esterno, anche se una leggenda vuole (a cui non credo molto) che se chiedi la chiave al vicino hotel puoi entrare.

10 ° giorno: SALUTIAMO IL PERCORSO ATTRAVERSO LOS DOLOMITAS IN CAMPER CON BAMBINI IN QUANTO NON POTREBBE ESSERE ALTRIMENTI

Gardaland Park in Italia, parco divertimenti in Italia

Come tocco finale questo viaggio scendiamo al Lago di Garda e ripetiamo la visita a parco divertimenti »Gardaland» conosciuta come la Disney italiana.

GARDALAND ITALIA IN CAMPER

 Gardaland Park è il parco divertimenti più grande d'Italia. Si trova sul Lago di Garda, più precisamente a Castelnuovo del Garda.

Questo parco ha 5 diverse zone tematiche per tutti i gusti e le età: Fantasy Kingdom, Area Medioevale, Villaggio Inglese, Souk Arabo, Rio Bravo. Ognuno ha la sua identità, spettacoli d'epoca e attrezzature che riproducono l'Egitto dei faraoni, i corsari del mare, le giostre medievali o il selvaggio West. 

Gardaland, il miglior parco divertimenti d'Italia, dispone di un parcheggio riservato ai camper ma non di un'area camper per il pernottamento. Per dormire puoi farlo dove l'abbiamo fatto noi in uno dei Aree camper Pieschiera del Garda A 10 minuti dal parco divertimenti Gardaland.

Quest'anno eccezionale non c'erano molte persone e se molte misure di sicurezza, ad esempio, non facevi la coda alle attrazioni ma attraverso un codice QR ti davano l'ora esatta per salire, che prima non era più di 5 minuti. Nel 2018 c'erano così tante persone e faceva un caldo insopportabile. 

Ed ecco che arriva la nostra super rotta per quest'anno 2020. E vi anticipo che entro il 2021 accanto a Gardaland ci sarà una
Super parco acquatico Lego che era in costruzione e ben avviato ad agosto. Lo abbiamo già aggiunto alla nostra lista.

Se non hai un camper e quello che vuoi è noleggiarne uno e iniziare in questo mondo, questo è il tuo servizio. Oppure, se non hai tempo per organizzare il tuo prossimo viaggio in camper o in camper e vuoi che qualcuno lo organizzi per te con la massima professionalità, questo è anche il tuo servizio.

 Consigliamo, gestiamo, risolviamo dubbi, diamo supporto e allestiamo un percorso o viaggio organizzato in camper personalizzato secondo i tuoi gusti e le tue esigenze, affinché tu vada tranquillo, sicuro e il tuo viaggio in camper sia indimenticabile.

PREZZO: A seconda dei giorni del viaggio organizzato in camper da montare.

 

ACCEDI QUI

Altri articoli che potrebbero interessarti

Questa voce ha 2 commenti

  1. Sandra

    Ciao, adoro l'idea delle 30 vie
    Finora abbiamo letto quello sulle dolomiti.
    Ma non dice in nessun giorno in cui hanno trascorso la notte con il camper.
    È qualcosa che vorremmo sapere per supportarlo.

    1. Famiglia Kucavanera

      Ciao Sandra, siamo felici di sentire che ti piace questa idea di dare voce ad altre famiglie del mondo dei camper con i loro percorsi. In questo caso ognuno scrive il proprio percorso a modo suo ed è così che cerchiamo di rispettarlo. Riguardo al post sulle Dolomiti, in alcuni casi ti dice dove passano la notte e in altri è vero che non lo fanno. Ma con le app durante la notte e conoscendo il posto, troverai sicuramente i posti in cui sono andati 🙂 Puoi anche fare qualsiasi domanda ad Ana sul suo instagram, conoscendola ti risponderà sicuramente, è una persona fantastica. Grazie per il tuo commento Sandra!

Lascia una risposta