Normandia e Bretagna francese in 15 giorni
Percorsi camper in Francia

Normandia e Bretagna francese in 15 giorni

[Totale: 4   Media: 4.3/ 5]
 

 

GUIDA RAPIDA AL VIAGGIO IN NORMANDIA E IN BRETAGNA FRANCESE


Di seguito, cerchiamo di riassumere la nostra esperienza e viaggio in Normandia e nella Bretagna francese in camper

Se vuoi vedere l'itinerario del nostro secondo viaggio attraverso la Bretagna francese con le 2 migliori destinazioni, accedi a questo post che contiene la sua mappa e i dettagli:

 Articolo: 12 luoghi che ancora non conosci su un percorso attraverso la Bretagna francese in camper

 

Osservazione iniziale del viaggio in Normandia e nella Bretagna francese

Questo viaggio in camper in Normandia e Bretagna è la seconda tappa di un viaggio più lungo di 29 giorni e 4300 km ( http://www.kucavana.es/este-ha-sido-el-viaje-que-hemos-hecho/). La prima tappa aveva Disneyland come destinazione principale, passando per la Francia centrale. Puoi vedere la fase precedente qui: Disneyland e Parigi, tappa di un viaggio che proseguirà in Normandia

Giorni

15 giorni, agosto 2018

Percorso 

FASE 1 di un viaggio di 10 giorni a Disneyland salendo attraverso la Francia centrale (percorso qui: http://www.kucavana.es/disneyland-y-paris-en-autocaravana-con/) -> TAPPA 2: NORMANDIA E GRAN BRETAGNA -> Quiberville -> Veules les Roses -> Etretat -> Honfleur -> Longues sur Mer -> Mont St.Michell -> Fougères -> Paimpont (Broceliande) -> Kervert (Elven) -> StSavinien-Le Mung -> Oloron St Marie -> Calatayud.

Posti durante la notte 

Campeggio municipale Quiberville–> Campeggio municipale Veules les Roses nell'area camper -> Parcheggio Etretat nel parcheggio Germanderie–> Parcheggio dietro Honfleur lidl -> Parcheggio Batterie de Longues Sur Mer–> Area campeggio Car de Mont St Michell–> Area camper di Paimpont -> Area camper comunale sulla spiaggia di Kervert -> Area camper Oloron St Marie -> Area camper Calatayud. Tutti questi luoghi possono essere trovati in https://www.park4night.com/ con il commento di Kucavana incluso su di esso.

Spese

1600 Euro calcolati 2 adulti + 2 bambini, andata e ritorno, da Sant Pere de Vilamajor (Barcellona).

Pedaggi + benzina ca. € 700 / Zone notturne € 112 / Biglietti per musei o attività e souvenir € 114 / Ristoranti + supermercati € 600.

Visite e attività delineate lungo la Normandia e la Bretagna in camper

FASE 1 di 10 giorni di viaggio a Disneyland salendo attraverso il Centro Francia (visite e attività qui: http://www.kucavana.es/disneyland-y-paris-en-autocaravana-con/), il punto di partenza di questa seconda tappa del viaggio attraverso la Normandia e la Bretagna.

FASE 2: Normandia e Bretagna in camper:

    • Quiberville (1 notte)
      • Giornata di lavanderia al campeggio e pulizie
      • Spiaggia e lungomare di Quiberville
      • Visita alla città
    • Veules les Roses (1 notte)
      • Piscina da campeggio
      • Visita alla città
      • Spiaggia e lungomare
      • Passeggia lungo il sentiero del fiume più piccolo di Francia
    • Etretat (2 notti)
      • Playa
      • Visita alla città
      • Visita la chiesa
      • Percorso rupestre ed eremo
    • Honfleur (1 notte)
      • Visita la città
    • Longues Sur Mer (1 notte)
      • Visita alle batterie tedesche
      • Sentiero delle scogliere
      • Playa
      • Visita la città
    • Mont St Michell (2 notti)
      • Visita la città
      • Visita dell'Abbazia
      • Greenway in bicicletta fino al Mont intorno al fiume
    • Fougères (non abbiamo notte)
      • Visita la città
      • Visita la chiesa
      • Visita i parchi
    • Paimpont (2 notti)
      • Visita la città
      • Visita dell'Abbazia
      • Sentiero di Broceliande, Foresta di Merlino
    • Kervert Beach (Saint-Gildas) (2 notti)
      • Playas
      • Sentiero tra le dune
    • St Savinien-Le Mung (1 notte)
      • Visita la città
      • Parco a tema
      • Sali su una barca dal porto in miniatura del lago
    • Oloron-St Marie (1 notte)
      • Fare il bagno nel fiume
      • Passeggiata sul fiume
    • Calatayud (1 notte)
      • Visita la città
      • Percorso intorno al fiume

 

Il meglio del viaggio in Normandia e Bretagna in camper

    • Normandia, troppo bello, spettacolare senza dubbio.
    • La tranquillità e la spiaggia di Quiberville, un posto un po 'turistico per gli spagnoli e invece spettacolare. Ahh e dove abbiamo visto un sigillo! fare il bagno con noi proprio accanto!
    • La piscina riscaldata del campeggio Veules les Roses, che i bambini hanno adorato e abbiamo potuto accedere all'area del camper per un prezzo più che ragionevole.
    • Sali le scogliere di Etretat e mangia qualche altro delizioso cibo su una delle terrazze sul lungomare
    • Le batterie e le scogliere di Longues Sur Mer. Senza dubbio il posto migliore dove abbiamo alloggiato, c'è una pace infinita, un posto speciale, per tornare senza dubbio.
    • Mont St Michell per la sua spettacolarità e le sue maree. Cammina intorno e fai il bagno con la bassa marea e la sua greenway in bicicletta.
    • Fougères, una bellissima città medievale della Bretagna ricca di bellissimi parchi e giardini.
    • L'area camper di Paimpont è super tranquilla e ideale per i bambini, con campo da calcio e basket
    • Il lago Paimpont con i suoi sentieri nella foresta di Merlin, Broceliande. Ahh e il ristorante accanto all'ufficio turistico, ottimo tutto e ottimo rapporto qualità prezzo, quali spiedini alla griglia e quali bicchieri di gelato, il migliore il cappuccino lol!
    • Giornate di relax sulla spiaggia di Kervert piene di granchi con la bassa marea e tutti i tipi di pesce e frutti di mare, uno spettacolo per tutta la famiglia.
    • Il porto in miniatura del lago St Savinien-Le Mung dove è possibile guidare bellissime mini barche.
    • Il fiume con la sua piccola spiaggia, vicino all'area per camper Oloron St Marie nei Pirenei francesi, dove la vita ci ha rinfrescato nell'ondata di caldo.
    • Avere aree camper così belle e con tutti i servizi in Francia a prezzi super ragionevoli o addirittura gratuiti, ovviamente. La Francia è il paradiso del camper e della camperlife.

 

Il peggio del viaggio in Normandia e Bretagna in camper

    • L'ondata di calore che ci ha catturato completamente e ci ha fatto tornare presto, quando volevamo vedere più posti in Bretagna. Ora con il Viesa installato non ci sarebbe più successo, hehehe
    • pedaggi
    • La massa di persone provenienti da Mont St Michell durante le mattine fino alle 18:XNUMX circa timbrato in brutali linee per prendere il bus navetta gratuito.

 


 

CONSIGLI PER QUESTO VIAGGIO IN NORMANDIA E IN GRAN BRETAGNA IN MOTORHOME, CON BAMBINI E CANI

 



 

  • generale

    • Prima di intraprendere un viaggio per attraversare il confine francese di La Junquera-El Pertús, guarda il tweeter di Infoautopistas o transit o dgt, assicurati che non ci siano 18 km di coda per i controlli, possono essere necessarie 4 ore per attraversare il confine. Se esci a La Junquera prima di 2 ore fino a quando non attraversi il confine e vedi Cantallops nella sua grande area AC gratuita che il ristorante Can Pau mantiene. Cogli l'occasione per rendere omaggio, soffocare i dispiaceri delle code fatte e mangiare al ristorante. È spettacolare e se non è troppo tardi si può anche fare un tuffo in piscina e scoprire i paesaggi di Albera e Cantallops. Spero che non ti imbatterai nella Tramontana, che è la peggiore lì. Resta a dormire o aspetta fino a dopo l'01: 00 del mattino (che è quando il ristorante ci ha detto che il traffico inizia a decongestionare) e prima delle 7:XNUMX del mattino attraversa il confine (non c'è coda a quest'ora ).
    • Nei ristoranti e nei bar francesi è normale chiedere l'acqua del rubinetto come bevanda, ma l'acqua in bottiglia può costare 6 euro a bottiglia. Sono anche tenuti per legge a darlo. Quindi ricordati di chiedere sempre, e specialmente con i bambini se devi chiedere acqua tutto il giorno, "an cagaf do" (lo scrivo come è pronunciato).
    • I prezzi del cibo nei supermercati in Francia sono molto simili a quelli in Spagna, non devi riempire di carne il congelatore del camper che troverai sicuramente un prezzo migliore anche che in Spagna. Il pesce è ottimo anche in Francia e altrettanto duro, oltre alla zona costiera hai frutti di mare spettacolari a buoni prezzi. Prendi solo i tuoi capricci e le cose che ti piacciono dalla Spagna, come il tuo prosciutto serrano o salsiccia preferiti (non ne abbiamo ancora trovato uno migliore ahahah) lungo la strada vorrai sicuramente comprare birra, vino, formaggi francesi ecc. Di sicuro 🙂 Usa les Formules o Plat du Jour per mangiare nei ristoranti, sono una buona opzione del menu del giorno a buon prezzo.
    • Assicurati di provare Les Moules Frites (cozze con patate fritte) e le ostriche, sono i piatti tipici della Normandia e della Bretagna costiere.
    • Se vuoi comprare pesce fresco su molte spiagge della Normandia, i pescatori ci arrivano prima, un'ottima opzione. A Quiberville è ad esempio vicino al campeggio e all'area camper.
    • Trasporta la maggior parte delle spiagge di pantofole fluviali, sono spiagge di pietra durante l'alta marea (nel pomeriggio). Porta il binocolo perché non è raro vedere delle foche nuotare nelle vicinanze.
    • Per visitare Mont Saint Michell c'è una lunga fila in agosto per acquistare i biglietti, o si vede a mezzogiorno tra le 13:30 e le 14:00 che c'è un po 'meno di fila o acquistare biglietti online: https://ticket.monuments-nationaux.fr/Offres.aspx?anchor=information
    • Non sarai in grado di andare in bici a Mont St Michell, dovrai lasciarlo prima, vedrai le indicazioni sulla strada verde, circa 400 metri prima di Mont, ma puoi prendere il bus navetta gratuito in seguito.
    • L'abbazia di Mont St Michell è gratuita per i residenti dell'UE sotto i 25 anni di età e anche per i disabili e i disoccupati. Inoltre, anche la prima domenica di ogni mese tra i mesi di novembre e marzo è gratuita per tutti. Pianifica il tuo viaggio e puoi risparmiare 10 € a biglietto per ogni persona.
  • Se viaggi con bambini:

    • L'abbazia di Mont St Michell è gratuita per i minori di 25 anni residenti nell'UE.
    • Approfitta dei bus navetta gratuiti disponibili per andare a Mont St Michell sia per il viaggio di andata e ritorno. Con i bambini è un'ottima opzione in modo che non si stanchino. Escono dai parcheggi per biciclette e auto. Sulle spiagge della Normandia e della Bretagna, prendi dei buoni rastrelli, secchi e pale per i bambini, ci sono migliaia di tesori del mare che adoreranno nascosti sotto la sabbia della spiaggia con la bassa marea, adoreranno fare una raccolta di conchiglie (dal vivo no, quelle, per favore, povere cose) che poi possono essere dedicate e regalate ai propri amici.
    • L'acqua sulle spiagge della Normandia del Nord è fredda, quindi se hai bambini piccoli, la cosa migliore da fare è prendere costumi da bagno o mute che dico, perché sì o sì che faranno il bagno hehehe
    • Approfitta dei tuoi figli per scrivere cartoline e lettere ai loro amici, è una grande attività di lettura e scrittura pratica per i più piccoli che viene fatta molto avidamente da loro ed è una vera sfida andare a comprare il francobollo, gettarlo nella cassetta postale, scegli la cartolina ...
    • Prendi alcuni pezzi di costruzione in legno o qualsiasi altra cosa e gioca quando puoi farti rappresentare con i pezzi che il viaggio del giorno ha fatto o l'intero viaggio per loro, rimarrai stupito da tutto ciò che imparano viaggiando! È anche un modo per rivedere e imparare cosa è stato vissuto per tutta la famiglia. A volte con domande non ci rispondono, ma sorge una bella conversazione.
    • Prendi lettere di Uno o Djeco che occupano pochissimo spazio (le nostre preferite per il nostro figlio di 5 anni sono Piratatak, Piu Piu, Virus e Bata Baf) per giocare con la famiglia, per noi sono un ottimo intrattenimento per le code, per la spiaggia (quello laminato è fantastico) per il tempo libero e ci piacciono a grandi e piccini.
  • Se viaggi con i cani:

    • Né nell'Abbazia di Mont St Michell, né nel bus navetta gratuito che ti porta, lasceranno passare il tuo cane, ma puoi camminare e visitare Mont St Michell senza vedere l'abbazia all'interno, il tuo cane avrà una pipa sulla spiaggia con la bassa marea.
    • Nelle strade verdi ricorda che se il tuo cane ti accompagna, metti la crema idratante sulle zampe prima e dopo, ma brucerà sul pezzo di asfalto che c'è.
    • Se vuoi visitare chiese, musei o fare qualche attività come andare in spiaggia, i cani sono probabilmente vietati, in alcuni posti sono accettati in Francia o nessuno è meglio dire, tranne sulle terrazze dei ristoranti e alcuni all'interno se hai un cane di piccola taglia (questo non è il nostro caso ).
    • Se non fa caldo, lo lasciamo con tutti i lucernari aperti all'interno dell'AC e poiché l'AC può essere sempre all'ombra, ma se fa caldo ricordati che non dovresti mai lasciarlo da solo nell'AC.
    • Sulle spiagge, cerca sempre le estremità e l'area della barca, i cani non sono normalmente vietati lì.
    • Ricorda di mettere permanentemente il tuo nome e il tuo telefono (con 0034 davanti) sul collare del tuo cane, non sai mai se può sfuggire a una svista e anche se ha un chip, il sistema di scambio internazionale di dati non funziona.
    • Ricorda di rendere il passaporto internazionale per il tuo cane in viaggio in Francia, devi solo avere vaccinazioni della rabbia aggiornate e pagare per esso e il tuo veterinario regolare lo farà sul posto.
  • Se viaggi in Normandia e in Bretagna con un camper o un camper:

    • A Quiberville il campeggio comunale ha un'area per camper per 7,50 €, non ha servizi ma è di fronte alla spiaggia, un'opzione molto più economica rispetto al campeggio che ci è costato € 35 (anche se nel nostro caso era un'opzione obbligatoria perché avevamo molti vestiti da lavare e dovevamo fare il bucato)

IL VIAGGIO DEL VIAGGIO A NORMANDIA E GRAN BRETAGNA DI MOTORHOME


 

Giorno 1: Disneyland Paris - Quiberville

 
Questo viaggio in camper in Normandia e Bretagna è la seconda tappa di un viaggio di tre giorni, 29 km, 4300 giorni. Qui puoi vedere l'intero viaggio: http://www.kucavana.es/este-ha-sido-el-viaje-que-hemos-hecho/
 
Pertanto, il nostro primo giorno ha come punto di partenza, Disneyland Paris. Puoi vedere la fase precedente in questo post: Disneyland e Parigi, tappa di un viaggio che proseguirà in Normandia
 
Dopo aver ritirato la macchina e salutato gli amici fatti nell'area camper di Disneyland, ci siamo diretti verso la costa settentrionale della Normandia, a pochi chilometri dal Belgio. Abbiamo deciso che la destinazione è Quiberville, una piccola città che vediamo è piccola e che ha un campeggio di fronte alla spiaggia.
Fa caldo e vogliamo fare il bagno con i bambini, e dobbiamo anche andare in campeggio per fare il bucato, non abbiamo quasi vestiti puliti.
 
Dato che il viaggio non è molto lungo, abbiamo deciso di inserire nel GPS che percorre il percorso panoramico, che vi porta attraverso strade regionali e non autostradali. Ci siamo fermati in un Carrefour attraverso una delle città che abbiamo passato. Acquistiamo rifornimenti. Poco dopo ci siamo fermati in un'area pic-nic, area di sosta della strada regionale attraverso la quale siamo passati. La zona è incredibile, per una strada provinciale, si mangia accanto ad alcuni campi con le mucche sui tavoli da picnic all'ombra. Proprio come in Spagna andiamo, se non è in autostrada non troverai una zona del genere o scherziamo. Lo aggiungiamo come area picnic a par4night: https://www.park4night.com/lieu/88909//neuf-march%C3%A9-4-d915/france/seine-maritime/Aire-de-pique-nique#prettyPhoto

 

Siamo arrivati ​​a Dieppte, alcuni amici ci hanno detto che è molto buono, ma quando entriamo vediamo che è una grande città con molti centri commerciali e decidiamo che dopo Disney quello che vogliamo è andare in una città tranquilla dove non c'è molto da fare fare di più che guardare tranquilli tramonti sulla spiaggia giocando con i nostri bambini. Quindi senza fermarci direttamente andiamo a Quiberville.
 
Andiamo direttamente al campeggio comunale di Quiberville, di fronte alla spiaggia e al suo lungomare. La receptionist è una donna affascinante e parla spagnolo.
Ci dice che non è stato in grado di praticare lo spagnolo per anni, perché nessuno spagnolo viene a Quiberville, ci chiede come abbiamo conosciuto la città e tutto,
lei è sorpresa. E la verità è che ci rendiamo subito conto che non esiste un turismo spagnolo e quasi nessun turismo esterno, solo alcuni belgi.
 
 
Il campeggio è costoso per noi, la verità è di 30 euro per i 4 e il cane, ma la cosa peggiore è che a quel prezzo entra solo la trama senza elettricità, acqua o altro! Inoltre ci fanno pagare l'elettricità e l'acqua (va con una moneta), 40 euro alla fine ... e non è tutto quello che devi fare il bucato 4,5 la lavatrice (e non include il detersivo) + 2,5 l'asciugatrice ... Andiamo, meno male che è l'unico campeggio a pagamento che andiamo nei 29 giorni di viaggio!
La cosa più forte è che il campeggio ha un'area proprio di fronte al camper senza servizi per 7,10 a notte ... ma ovviamente non potremmo usare nessuno dei suoi servizi ... Non so se la lavatrice, che è ciò di cui abbiamo bisogno, se ci avessero lasciato ... Penso di sì ... colpa nostra per non averlo chiesto.
 
 
Nel complesso, dopo aver pagato, pagato e pagato, hehehe, faremo il bucato, puliremo l'aria condizionata e andremo a fare una passeggiata e nuoteremo sulla spiaggia, mentre impariamo cose come funzionano le maree. Non vediamo segni di cani proibiti come quello che portiamo Max, fantastico perché adora la spiaggia ... che morde l'acqua ... e ovviamente l'acqua salata ci regalerà sorprese di cagalinas, la mia bontà che mostra, non fornisco più dettagli!
Cenita e poi un'altra passeggiata sul lungomare, solitario e molto tranquillo. Senza dubbio, oggi abbiamo ricaricato tutte le batterie per fare più jogging e viaggiare.
 
 
 

2 ° giorno: Quiberville- Veules-les-Roses

Al mattino ci siamo appena svegliati e andiamo a prendere il pane che viene portato all'ingresso del campeggio ... problemilla è fino alle 9:9 e sono le 05:XNUMX! Il fornaio è sparito ... Puntualità tedesca, più che francese ...
I pescatori iniziano a vendere pesce sul lungomare anche al mattino presto, un'ottima opzione per mangiare pesce fresco.
 
E dopo aver fatto una colazione tranquilla andiamo di nuovo in spiaggia, è a un minuto di distanza, quindi costa poco andare e venire hehehe. L'acqua è gelida e piena di alghe, con l'alta marea, quindi oggi la spiaggia è rocciosa. Facciamo un tuffo a metà vita e incredibilmente proprio accanto a noi per toccare la riva vediamo un sigillo!
 
Se ne va immediatamente, ma siamo stati tutti particolarmente entusiasti di vedere un animale così bello, libero e così vicino a noi.
 
Dopo aver giocato per un po 'sulla spiaggia solitaria e aver raccolto spugne di mare (asciutte, non vive) e conchiglie preziose, torniamo al campeggio. Ci lasciano andare dopo aver mangiato senza problemi, quindi facciamo una doccia, mangiamo,
Raccogliamo e alla siesta partiamo, in modo che i bambini si addormentino mentre viaggiano e non vanno chinchando tutto il tempo lol
 
Andiamo a Veules-les-Roses, dicono che uno dei borghi più belli di Francia, all'interno del ranquin proposto dall'associazione francese di "les plus beaux villaggi de France".
 
Parcheggiamo il camper nell'area camper del campeggio comunale di Veules les Roses, che per € 15,80 possiamo usare tutti i servizi del campeggio, compresa la sua piscina riscaldata (in pratica lo facciamo, dato il freddo dell'acqua della spiaggia. lol).
 
La prima cosa che facciamo è andare a vedere la piscina e fare un bagno. Davanti alla piscina c'è una bancarella di frutta e verdura, ne approfittiamo per comprare qualcosa, il prezzo non ha niente a che vedere con quello che sarebbe in un posto come questo su una spiaggia spagnola. Vediamo su un poster che quasi ogni giorno c'è un venditore ambulante diverso, a seconda del giorno della settimana. Vediamo anche che il campeggio ha qualche piccola animazione, anche se non è come nei campeggi spagnoli o di gran lunga (offrono una partita di bocce o di calcio fondamentalmente).
 
Andiamo al camper per uno spuntino e dopo dobbiamo andare a vedere il villaggio e camminare lungo il percorso del suo fiume, il più piccolo di Francia, che finisce in spiaggia.
Il campeggio è in cima alla scogliera, ci sono 10 minuti in discesa, attraverso alcuni canyon e 2 bunker della seconda guerra mondiale. Non ci sono scale molto larghe, non molto accessibili per andare con il carro della bambina, due bambini e un grosso cane, ma siamo scesi con splendide viste sulla spiaggia e sulle sue scogliere.
 
Una volta scesi ci siamo trovati sul lungomare. Ci sono segni di cani proibiti, quindi anche se indossiamo il costume da bagno, annulliamo l'idea di andare in spiaggia e proseguire dritto per vedere la città e il suo fiume. I cani saranno generalmente i benvenuti in questo viaggio in camper in Normandia e Bretagna, ma non qui 🙁
La passeggiata diventa molto piacevole, la città è bellissima e dopo aver acquistato i dolci in una pasticceria, seduti su una panchina di fronte al fiume e mangiandoli, viene fatto un piano eccellente con i bambini.
Rientriamo in campeggio per cena. In questa zona vediamo che ci sono alcuni spagnoli con un furgone, una coppia della Navarra, sono gli unici che ci salutano (poi incontreremo praticamente durante tutte le tappe del viaggio attraverso la Normandia un curioso aneddoto che ci farà iniziare conversazioni e amicizia hehehe)
 
 

3 ° giorno: Veules-les-Roses-Etretat

 
Una volta che abbiamo fatto colazione, approfittiamo della piscina del campeggio, con la quale i nostri bambini sembrano aver sognato, e tutto il resto. Mangiamo, facciamo un pisolino e ci raccogliamo per marciare verso Etretat.
 
A Etretat andiamo al parcheggio della Germanderie, ci sono pochi spazi ma alle 16:XNUMX ne abbiamo alcuni gratuiti. È un buon posto, poiché è vicino al centro della città e alle sue spiagge, è anche gratuito (quando le auto davanti devono pagare). In poco tempo non c'è spazio, c'è un'altra macchina spagnola di una famiglia che ci dice che si sono fermati qui perché il campeggio era pieno, ci sono molte macchine che sciamano perché non riescono a trovare un posto.
 
Andiamo in città e torniamo in spiaggia per vedere se l'acqua è un po 'più calda qui. Siamo a un'estremità della spiaggia dove non è vietato l'accesso ai cani. È bassa marea ed è impressionante come si possano vedere le rocce e le grotte delle scogliere, che in seguito sarà impossibile raggiungere.

 

Etretat è uno spettacolo in sé, è la tipica immagine della Normandia e non c'è da meravigliarsi. Sarà senza dubbio la foto principale di questo viaggio in Normandia e Bretagna in camper. Anche le sue acque fredde sono cristalline e con i suoi ciottoli bianchi gli conferiscono un bel colore turchese. Non c'è da stupirsi che fossero spiagge muse di grandi pittori.
 
 
Dopo il pediluvio, i bambini non hanno osato fare di più (va anche detto che era nuvoloso con la pioggia), abbiamo fatto una passeggiata e sul lungomare abbiamo avuto delle frittelle di nutella e le piccole ostriche con il vino che fanno la pioggia che inizia a cadere un piccolo aneddoto.
 
Quindi andiamo in macchina e sulla strada per comprare le cartoline e smettere di piovere. Ma quando arriviamo in macchina inizia a piovere davvero bene e già raccolti in macchina ceniamo e guardiamo un film in silenzio prima di dormire sotto il suono della pioggia.

 

4 ° giorno: Etretat-Honfleur

Dopo colazione decidiamo di salire su una delle scogliere di Etretat e dirigerci verso quella con l'eremo in cima. È molto arioso sopra la scogliera, grazie al cielo che mentre pioveva indossavamo i nostri impermeabili.

Scattiamo le tipiche foto da cartolina di Etretat e Normandia e all'ora di pranzo scendiamo al camper.

Mangiamo e dopo il pisolino ci spostiamo verso Honfleur passando il ponte della Normandia, dove c'è una fila per pagare il pedaggio (€ 5,80). Il ponte è spettacolare, attraversa la Senna.

Arrivati ​​a Honfleur ci dirigiamo verso l'area camper. È un'area molto vasta, ma incredibilmente affollata. Ne approfittiamo per svuotare e riempire l'acqua e guardiamo a parking4night per un'alternativa. Proprio accanto c'è un parcheggio gratuito, ci andiamo, è dietro il Lidl e ci sono alcuni AC e furgoni.

Visiteremo Honfleur. Il suo vecchio porto e le sue strade piene di gente e vita. Abbiamo fatto delle crepes e poi abbiamo cenato con moules frites (cozze con patate fritte, il piatto sembra tipico della Normandia).
Per AC e per dormire 🙂

5 ° giorno: Honfleur- Longues-sur-Mer

Ha piovuto tutta la notte e la mattina è ancora piovosa. Andiamo a fare shopping per le forniture e decidiamo di andare da Honfleur a Longues-sur-Mer per vedere le batterie tedesche. Il viaggio attraverso la Normandia e la Bretagna continua in un camper.

Subito dopo pranzo e pisolino il pomeriggio si schiarisce un po 'e usciamo per vedere le Batterie, tre canyon e diversi bunker sotterranei della Seconda Guerra Mondiale ben conservati sotto campi di grano e su spettacolari scogliere che si affacciano sulla spiaggia di Arromanches . La visita è completamente gratuita ed è sempre aperta.
Il posto respira una serenità speciale, qualcosa di magico difficile da spiegare… è un'oasi di pace, dove un giorno c'era tanto rumore e tanto dolore. È un posto che ti fa

pensa, rifletti ... Per noi è stato il luogo che ci è piaciuto di più del viaggio, forse è qualcosa di personale, amiamo la storia moderna, o forse è il luogo o è stato il momento e il contesto, dopo tanta pioggia e vento ... Ma Torneremo sicuramente.

Si può dormire sul bordo della scogliera, con panorami spettacolari e dove scendendo troviamo la spiaggia e dove c'è un percorso ben attrezzato per andare in bicicletta o passeggiare lungo la scogliera tra i campi di grano. Quando ha piovuto di nuovo ed era così arioso, abbiamo deciso di dormire nel parcheggio delle batterie in modo più sicuro.
Camminiamo lungo la scogliera tra i campi di grano e quando piove di nuovo andiamo all'AC per cenare e dormire.

6 ° giorno: Longues-sur-Mer-Mont Saint Michell

Dopo una notte molto tranquilla a Longues, ci dirigiamo verso Mont St Michell. Longues è senza dubbio il luogo preferito in cui soggiornare durante l'intero viaggio in camper attraverso la Normandia e la Bretagna. Lo consigliamo vivamente.
Parcheggiamo nell'area camper più vicina al Mont St Michell (15 € a notte), è come un campeggio, con ampie piazzole con prato e tutti i servizi. È proprio accanto alla Greenway che porta al Mont. Una greenway che costeggia il fiume, che gli conferisce un sapore unico.

Siamo ansiosi di mettere piede sulla strada con le biciclette, quindi mangiamo velocemente e ci dirigiamo verso il Mont, essenziale per questo viaggio attraverso la Normandia e la Bretagna nel nostro camper.

A metà strada c'è una ragazza con una bicicletta e un carrello dall'Ufficio del Turismo! Una piacevole sorpresa. Parla anche un ottimo spagnolo. Ci ha appena aiutato a pianificare il nostro soggiorno sul Mont e anche i giorni seguenti in Bretagna. Soffocando su mappe e informazioni hehehe Ottimo!

Ci sono voluti circa 15 minuti per raggiungere un punto che ci dice che dovremmo lasciare le bici. A questo punto incateniamo le bici. Si tratta di 1 chilometro a Mont. Puoi camminare o prendere un bus navetta gratuito. Oggi scegliamo di andare a piedi. Ci sono foto che non abbiamo potuto fare in autobus. A piedi assaporiamo le suggestive vedute del Mont.

Arriviamo al Mont e abbiamo voglia di girarci intorno. Ci facciamo strada nel suo mare. Un mare secco, con la bassa marea in questo momento. Un mare pieno di tesori nascosti e sabbie mobili.

Poi siamo andati a vagare. Stiamo cercando una creperie e abbiamo la meritata crepe al cioccolato con un bicchiere di vino (€ 27). Non è economico.

Sulla via del ritorno abbiamo comprato delle cartoline, abbiamo continuato a praticare la lettura e la scrittura con Arnau.

Questa volta prendiamo il bus navetta gratuito, per prendere finalmente le biciclette e tornare a Kucavana. Arnau dura come un campione.

Una volta nell'area camper, la festa continua. Arnau e Anna fanno amicizia con due piccoli italiani. Anna e Pietro saranno due grandi amici dei miei figli per ricordare questo viaggio attraverso la Normandia e la Bretagna francese con il nostro camper.

 

7 ° giorno: Mont Saint Michell

Colazione, un po 'di gioco con i nuovi amici italiani e oggi è tempo di esplorare a fondo il Mont Saint Michelle.

Per fortuna andiamo senza un carrello per Anna, dato che l'intero Mont è al piano di sopra, al piano di sotto. Soprattutto per la visita all'Abbazia. Abbiamo visitato l'Abbazia (€ 10 adulti, bambini gratis). Per un'altra volta cercheremo di andare una prima domenica del mese che è gratuita.

Ne vale la pena. La Abadia è bellissima. Ma soprattutto le opinioni che offre sono ineguagliabili. Ci sono così tante persone È l'unica cosa rimasta per essere in un paradiso magico di pace.

A pranzo lo facciamo in uno dei tanti ristoranti con formula a mezzogiorno, come si dice in Francia a quello che sarebbe il nostro menù. È tutto molto pieno, quindi finiamo per entrare nel primo ristorante che ci dicono che c'è un posto. Il menù è di 19 € per gli adulti e di 11 € per i bambini. Mangiamo le tipiche cozze con patate fritte (moules frites). Stiamo ottenendo il gusto di questo piatto hehehe.

Dopo aver mangiato continuiamo a passeggiare e passeggiare per i vicoli di Mont. E dato che avevano fame (ironia), avremo una buona crepe al cioccolato con gelato. Meno male che con il «cagaf do» (acqua del rubinetto) le banconote sono meno dolorose

Dopo esserci goduti il ​​Mont, torniamo nell'area camper per scrivere cartoline, lavare i vestiti, scrivere su questo giornale e fare più cose su una vita che è già completamente normalizzata durante il viaggio.

La curiosità della notte è che ancora una volta per la terza volta abbiamo incontrato la coppia del furgone basco, molto simpatica, che abbiamo salutato di nuovo condividendo aneddoti del viaggio.

 

8 ° giorno: Mont Saint Michell- Fougères- Paimpont (Foresta di Brocéliande)

Oggi iniziamo la giornata con la raccolta del chiringuito. Presto abbiamo raccolto tutto e prima delle 11 siamo già a Fougères. La prima tipica città medievale della Bretagna che vedremo in questo viaggio che stiamo improvvisando attraverso la Normandia e la Bretagna in un camper.

Fougères è vicino a Mont St Michell. È un piccolo comune che conserva tutto il suo fascino medievale originale. Il suo castello, le strade, le case antiche, i giardini, i parchi pubblici e i sentieri intorno ai ruscelli con piccoli stagni rendono un piacere visitare questa piccola città.

Parcheggiamo nella loro area camper libera e ombreggiata. Molto bello, con vista sulle mura del castello e nel centro della cittadina.

Dall'ufficio turistico ci danno una mappa con la segnaletica di un percorso turistico per la visita di tutta la città e dei suoi punti di interesse. Il libro è fantastico, tutto è molto ben spiegato.

La passeggiata è di circa due ore.

Dato che è ancora presto, abbiamo deciso di non dormire in città e abbiamo continuato il percorso.

Ci stiamo dirigendo verso l'interno della Bretagna. Dopo un sacco di costa e spiaggia in Normandia, non vediamo l'ora di montagne e foreste. La prossima destinazione è una foresta. La foresta di Merín, Brocéliande. Una foresta magica attorno a uno splendido stagno in un villaggio altamente raccomandato: Paimpont. Siamo arrivati ​​alle 19:XNUMX

A Paimpont parcheggiamo nell'area camper. Un'area 10 per famiglie con bambini. Accanto a un campo da basket, un campo da calcio, con servizi igienici accanto e tutti i servizi per soli € 4 24 ore.

Dopo esserci sistemati, facciamo il bucato per la giornata, ceniamo e facciamo una passeggiata per il terreno. Vediamo Paimpont, il suo stagno con anatre e pesci. E dopo aver visto tramontare il sole andiamo a riposare.

9 ° giorno: Paimpont

In questi giorni il caldo sta aumentando e questo si manifesta nei nostri giorni. Ogni volta che andiamo a letto più tardi e ci alziamo più tardi. Sono le 10 del mattino quando le lenzuola ci vengono fuori dal viso.

Abbiamo deciso di andare alle informazioni turistiche per vedere i percorsi più vicini. Ci dicono che i percorsi più brevi non possono essere fatti in bicicletta e che mancano 13 km alla tomba di Merlino. Davvero, siamo stanchi in questi giorni del turismo di St Michell e non vogliamo davvero prenderci gioco dei bambini e del caldo. Questo viaggio attraverso la Normandia e la Bretagna in camper è il nostro primo grande viaggio con il nostro nuovo camper e vogliamo godercelo in modalità viaggio lento.

A Paimpont c'è la Porta dei segreti, uno spettacolo che spiega le leggende di Merlino, spiegato solo in francese. Il costo è di € 8 per gli adulti e € 4 per i bambini. È in Paimpont stesso e sembra una buona opzione con i bambini, anche se capiremo poco.

All'ora di pranzo, facciamo un piccolo foglio e lo prendiamo facilmente. Siesta, giochi con i più piccoli, fino a quando non facciamo 19 ore.

Abbiamo deciso di continuare con il relax, e dopo aver visto quale ristorante potrebbe essere buono per la cena, siamo partiti. La verità è che il ristorante scelto è stato un successo. Il meglio di tutto il viaggio senza dubbio. È sulle rive dello stagno vicino al centro e all'Abbazia. I prezzi sono più che ragionevoli. Abbiamo cenato con le tipiche salse galette (una crêpe di salsiccia tipica della zona), degli spiedini grigliati appesi ad un'ottima barilla e altri piatti prelibati. Il miglior gelato. Spettacolare, soprattutto il gelato al cappuccino. Una cena da 10 da ripetere (il tutto a 77 euro).

Dopo cena, quando torniamo in zona, abbiamo nuovi vicini. Iniziamo una conversazione e facciamo un divertente dopo cena. È un matrimonio valenziano, principianti con il camper. Come noi. Senza dubbio la cosa migliore del viaggio sono le persone che conosci 🙂

10 ° giorno: Paimpont-Elven- Kervert Beach (Saint-Gildas)

Ci siamo svegliati e dopo aver fatto una vita sociale tra la comunità ispanica della zona, abbiamo ripreso. Ci dirigiamo verso il Golfo di Morbiham, verso un'area camper sulla spiaggia di Kervert. Kervert è la spiaggia più grande di Saint-Gildas. Fa caldo, quindi ancora una volta abbiamo bisogno di costa, mare, acqua e spiaggia.

Abbiamo anche ancora un piano rilassato, vogliamo concludere le vacanze, con quella sensazione di pace. Andare al ritmo che contraddistingue tutta la famiglia. Nessuna pressione, nessuna fretta. E il calore si restringe sempre di più, quindi non ci sono alternative. L'ondata di caldo è già arrivata e sta dipingendo per essere dura.

A metà strada per Kelvert, ci siamo fermati a Elven, un Village Etape (città riconosciute come città di sosta vicino alle autostrade o alle strade di traffico, e che hanno tutti i servizi per i viaggiatori). Parcheggiamo nella tua area camper gratuita ed eccezionale. Certo, pieno di nonni francesi si stabilì con i nipoti. Sembra un campeggio. Servizi, altalene, piazzole separate, ombra, vicino ad animali da fattoria, vicino a un fiume ... Davvero un ottimo posto per le famiglie. Peccato che sia già pieno di gente "stagionale".

Mangiamo in zona, poi compriamo in un supermercato e proseguiamo con il viaggio a Kelvert.

L'impressionante area di Kelvert, sulla spiaggia, con il lungomare delle dune alle spalle, per € 8 24 ore. Appartiene al campeggio comunale che si trova proprio accanto ad esso, che è dove devi andare per pagare.

È arrivare e fare un bagno che tolga il caldo che un po 'sta facendo.

Al crepuscolo e dopo cena percorriamo il sentiero tra le dune. Una passeggiata rilassante che ci porterà a un sogno molto pacifico stasera. Sensazione di vacanza totale.

11 ° giorno: Kelvert Beach

Oggi più relax impossibile. Giornata in spiaggia a tutte le ore. Molti bagni per resistere all'ondata di calore e, infine, camminare per la notte.

Durante la passeggiata notturna ci fermiamo in un fantastico bar sulla spiaggia dove mangiamo qualcosa seduti sulla sabbia e godendoci un bagno notturno rivitalizzante.

Un grande giorno di vacanza totale, senza di più. Il primo giorno di sola spiaggia in questo viaggio attraverso la Normandia e la Bretagna in camper.

12 ° giorno: Kelvert Beach - Saint-Savinien Le Mung

Oggi il caldo è insopportabile no, il seguito. Siamo in spiaggia e ancora non c'è aria. Si respira a malapena ... Ecco perché abbiamo deciso di fuggire dall'ondata di caldo andando sui Pirenei. Cerchiamo qualcosa di freschezza che ci faccia respirare.

Quindi andiamo avanti, ma non prima di fare un ultimo bagno per rinfrescarci.

L'aria condizionata dell'auto è una salvezza. Oggi è una buona giornata per viaggiare senza dubbio.

Il viaggio ai Pirenei è lungo e richiede molte ore. Quindi verso il pomeriggio decidemmo di fermarci a riposare e dormire. Abbiamo deciso di fermarci in una piccola città lungo il percorso che ha una zona di fronte a un fiume e accanto ad essa c'è una piscina comunale con scivoli.

Arriviamo a Saint Savinien e Le Mung, sono quasi le 19 ore e andiamo in piscina ma stanno chiudendo. Per 5 € la famiglia avrebbe avuto un bagno impressionante, un peccato. Il calore agita il corpo.

Accanto c'è uno stagno con un parco divertimenti e un porto in miniatura per le barche. Andiamo la. Siamo saliti sulle barche un po 'e in acqua fa un po' meno caldo. Facciamo una bella granita fresca. Crepuscolo dopo aver visitato la cittadina, che è bellissima (siamo rimasti molto sorpresi) ceneremo in camper.

Questa è senza dubbio la peggior notte nella storia del nostro Kucavana. Non si respira per il caldo che c'è, né dentro né fuori, né da nessuna parte ... L'ondata di caldo è al suo meglio.

Cosa vuoi dai Pirenei!

13 ° giorno: Le Mung- Oloron Sainte Marie

Il desiderio per i Pirenei, le montagne e il fiume ghiacciato rimane ancora dopo la notte più calda dell'anno.

Quindi, mettiamo a disposizione l'aria condizionata.

Una sosta per fare benzina e fare la spesa e abbiamo attraversato a tutta velocità la regione di Bordeaux (che volevamo fermare nella pianificazione del viaggio). Siamo passati per Cognac, Bordeaux, Roquefort. Città che ci stanno dando conversazioni con i bambini sul cibo e sulle origini hehej E in 4 ore di viaggio siamo a Oloron-St Marie. Con 5 gradi più in basso e un fiume ghiacciato dove calmiamo subito il nostro caldo. Sì, fa ancora caldo.

La zona di Oloron-St Marie è fantastica, si trova proprio accanto al fiume, dal quale non siamo partiti. È una zona libera con servizi di acqua e drenaggio. È una gioia del luogo. Facciamo amicizia con i vicini, parliamo, facciamo il bagno e soprattutto giochiamo con i nostri piccoli fino a tarda notte godendo il rinfresco notturno.

 

Giorno 14: Oloron Sainte Marie - Huesca- Calatayud

Oggi è il 7 agosto. Il nostro bambino più grande 6 anni fa. un giorno speciale per la famiglia.

Inizia finalmente la giornata rinfrescante e con un po 'di pioggia. Abbiamo deciso di girare per la nostra terza tappa del viaggio: la città. Uclés a Cuenca, dove tutta la famiglia ci aspetta. Dove trascorreremo gli ultimi 5 giorni di vacanze rilassanti e feste medievali.

È tradizione celebrare il compleanno di Arnau sulla strada. E non gli piace, prendiamo sempre degli amici per strada e facciamo qualcosa di speciale.

Oggi tocca a lui scegliere. Decidi che vuoi mangiare in un Mc Donals. A Huesca ne abbiamo trovato uno, quindi la prima tappa del percorso di oggi. Abbiamo la torta da ieri e anche la sera la festeggeremo. Al momento Mc Donals e piccolo regalo dei genitori.

Di passaggio siamo entrati in un centro commerciale che da nessuna parte abbiamo trovato quello che cercavamo: un fan. Tutti sfiniti!

Anche Uclés è di molte ore e abbiamo deciso di festeggiare la cena di compleanno con più calma. Trascorreremo la notte a Calatayud con un'area camper. Di passaggio andremo a conoscere la città.

L'area è libera con servizi di acqua e drenaggio. È vicino al centro della città. È così presto che andiamo all'ufficio del turismo. Facciamo il tipico itinerario turistico, conoscendo le sue principali chiese e bar lol. Non siamo riusciti a scalare il castello, ma da lontano lo abbiamo osservato. Con AC non puoi accedere, ci hanno detto.

E già di notte la cena della festa di compleanno di Arnau, il film e il sonno. Domani festeggeremo di nuovo il compleanno, ma con tutta la famiglia a Uclés.

Giorno 15: Calatayud- Uclés

Ed ecco l'ultimo giorno di questa seconda tappa del nostro viaggio. Oggi è tempo di arrivare in città, a Uclés (Cuenca). Siamo arrivati ​​alle 15:30 e abbiamo iniziato la vita delle persone, del riposo e della famiglia che stavamo aspettando da tanto tempo dopo l'ondata di caldo. Sopra andiamo alla fiera medievale di Uclés! 5 giorni che non saranno secondi a nessuno!

E qui si continua nella tappa 3 del viaggio… AL POPOLO !!!

Questa voce ha 6 commenti

  1. Ivan

    Ciao!
    Magnifica cronaca di un bellissimo viaggio. Quest'estate vorrei fare qualcosa di simile (siamo una bambina di 2 e 6 anni) nel nostro Large Volume Camper. Siamo principianti e diamo rispetto per così tanti giorni.
    Vorrei seguirti nel tuo diario (se ne hai uno) per imparare e divertirti.
    saluti

    1. Pilar Avila

      Grazie Ivan per il tuo commento! Dove inseriamo più informazioni quotidiane è nelle storie di Instagram dove puoi seguirci con il profilo di @kucavana. Adorerai sicuramente il viaggio e tutta la tua famiglia. Se vuoi sapere qualcosa o esitare a scriverci, possiamo aiutarti sicuramente

  2. Ramon

    Grazie per la cronaca, sarà bello preparare il viaggio per questa estate, ti seguo su Instagram !!

    1. Pilar Avila

      Siamo lieti di sapere che Ramón 🙂 Spero che il viaggio ti piaccia molto. Grazie!

  3. Edward

    Ci congratuliamo con te, hai un personaggio che merita applausi.

    1. Famiglia Kucavanera

      Eduard, grazie mille per le tue parole. Ci incoraggiano sicuramente a continuare e continuare a lottare per condividere le nostre avventure con te. Un abbraccio

Lascia una risposta