Stai attualmente guardando Minas de Riotinto in un camper o come "viaggiare" su Marte
Miniere di Riotinto in camper o camper

Miniere di Riotinto in camper o come "viaggiare" su Marte

Fare clic per votare questa voce!
(Voti: 2 Media: 5)

Scopri un fantastico viaggio attraverso le Miniere di Riotinto in camper: un paesaggio che ha affascinato persino Netflix!

A proposito di @camperpian

Siamo una famiglia di Huelva composta da due Antonio e 2 Pilare ;). Viaggiamo in un furgone L3H3 camperizzato dai ragazzi di GlobalVans da settembre 2019.

Ci hanno consegnato il furgone proprio alla fine di quell'estate e abbiamo cercato di spremerlo il più possibile fino all'arrivo della pausa obbligatoria per tutti. Quindi abbiamo ancora infinite mete da scoprire... Puoi seguire le nostre avventure sul nostro profilo Instagram @camperpian.

Intanto scappiamo ogni volta che possiamo in giro per la provincia per cercare di conoscerla al meglio. Parallelamente lavoriamo sul Blog di camperpian.com dove condividiamo ogni percorso, ogni angolo, ogni attività, ogni luogo che scopriamo sulla nostra terra, in modo che possa servire da ispirazione per altri viaggiatori. Huelva è una grande sconosciuta e ha molto da mostrarci.

Le miniere di Riotinto in camper

Minas de Riotinto in camper: oggi condividiamo con voi un'attività appena inaugurata (lo scorso dicembre 2021) in uno dei punti più turistici della nostra provincia: Minas de Riotinto. Ed è quasi un viaggio nello spazio...

Verrai con noi su Marte?

Miniere di Riotinto in camper: scopri il bacino minerario!

Il Bacino Minerario è una regione situata tra la Costa de la Luz e la Sierra de Aracena e Picos de Aroche; ad est della provincia di Huelva e poi nella regione di Andévalo. La buona comunicazione tra esso e le regioni confinanti (a un'ora scarsa sia da Huelva che da Siviglia) favorisce il suo fascino geoturistico, (siamo nel mezzo della Cintura della Pirite, la cui mineralizzazione ne ha fatto il più importante sfruttamento di rame e pirite in tutta Europa e uno dei più grandi al mondo). 

 

Pionieri nel turismo industriale

Queste terre sono caratterizzate da miniere e operazioni a cielo aperto: Peña del Hierro, la maestosa Corta Atalaya e Cerro Colorado, l'unico ancora in uso e funzionante. Il suo sfruttamento, per più di 5.000 anni, ha favorito gli insediamenti e la continua presenza di numerosi popoli con lo scopo di ricercare questo pregiatissimo minerale. E lo sapevate che in questa regione abbiamo la prima destinazione di turismo industriale in tutta la Spagna? Il parco minerario di Rio Tinto.

Le miniere di Riotinto in camper, vale la pena fare un viaggio!

Miniere di Riotinto, l'eredità inglese

L'eredità britannica nella provincia di Huelva risale al XIX secolo. Per più di 80 anni è stato mantenuto un forte rapporto commerciale con gli inglesi. All'epoca della Prima Repubblica Spagnola, il governo nazionale vendette lo sfruttamento delle millenarie miniere di Rio Tinto alla società inglese Riotinto Company Limited, nota anche come "The Company". Era un'importante azienda inglese e una delle potenze economiche dell'epoca. Molti inglesi hanno creato una piccola colonia nel bacino minerario di Huelva nel XIX e all'inizio del XX secolo, portando la loro cultura e molti progressi nella medicina, così come nel tennis e nel calcio.

Le miniere di Riotinto in camper

Sapevate che il 18 dicembre 1889, presso la sede della Riotinto Company Limited a Huelva (l'attuale Casa Colón), ebbe luogo un incontro che segnerà una pietra miliare nella storia dello sport spagnolo? Quel giorno fu formalizzato il Real Club Recreativo de Huelva, il primo club di calcio e tennis in Spagna. 

come se sei un amante del cinema, Tutte le enclavi che visiterai durante il tuo percorso ricordano scene del famoso film di Antonio Cuadri “El Corazón de la Tierra” (2007), nominato ai Goya Awards e scelto come Miglior Film al Miami Film Festival. Questo film è tratto dall'omonimo romanzo dello scrittore di Río Tinto, Juan Cobos Wilkins. Si ispira alla Spagna di fine Ottocento, dove si svolse uno degli episodi chiave della scena contemporanea di Huelva: lo sciopero “Anno della sparatoria” e le relazioni che si crearono nel Bacino Minerario tra i lavoratori delle miniere e la Riotinto Company Limited.

Ora che ci siamo, torniamo con il nostro viaggio alle Miniere di Riotinto in camper...

Accessibilità e pernottamento in camper

La città di Minas de Riotinto si trova a 87,5 km dalla capitale di Siviglia e 70,8 km da Huelva. Come abbiamo già accennato, la sua buona comunicazione con i paesi vicini favorisce le visite turistiche.

Le miniere di Riotinto in camper

In paese non troviamo nessuna area camper con servizi completi. Ma se abbiamo nell'ambiente:
– Un distributore di benzina Lukoil con servizio di carico e scarico acqua. A El Campillo, un paese vicino a 3,5 km. (37.69222631064543, – 6.633023686928868).
– A Valverde del Camino (se provenite da Huelva sulla N-435 e distante 26 chilometri): area pubblica gratuita con servizi di carico e scarico acqua. (37.58144119298008, -6.751578444602818) 

– E verso la Sierra de Aracena, avremmo il campeggio El Madroñal a Fuenteheridos (37.904254856472626, -6.672640302264225).

Opzioni per riposare

Per il pernottamento in camper a Minas de Riotinto abbiamo la possibilità di sostare all'ingresso del paese in un parcheggio vicino al locale dog park e vicino alla Guardia Civile. La via è Avenida Gregorio García Cardoso (37.69631702204723, -6.59732628635297). Questo è il sito che abbiamo scelto per pernottare. Ad oggi non ci sono stati divieti al riguardo, infatti è molto comune trovare camper e furgoni parcheggiati.

Puoi farlo anche nei due parcheggi offerti dalla Mina Peña del Hierro (37.72389619122867, -6.556223999916364) e dalla stazione ferroviaria (37.68903831547791, -6.560972604589001).

Parcheggio Peña del Hierro

Cosa puoi visitare nel Parco Minerario di Rio Tinto?

La prima cosa che consigliamo durante il tuo viaggio alle Miniere di Riotinto in camper è che visiti il ​​loro sito web da dove è possibile acquistare i biglietti per le diverse attrazioni turistiche disponibili. Per ottenere il massimo dal viaggio e andare senza stress, consigliamo che la visita sia almeno due giorni interi.

Museo delle Miniere

Altamente raccomandato per avere un'idea dell'intera storia di oltre 5.000 anni della regione. Si trova nel vecchio edificio dell'Hospital de La Compañía. Puoi vedere diversi elementi ferroviari, strumenti minerari, resti archeologici, ma ciò che è piaciuto di più ai miei figli è stata la ricostruzione di una miniera romana. Puoi visitarlo a piedi in un percorso facile (e molto buio) e con spiegazioni durante tutto il percorso.

Sono rimasto molto colpito dal mitico carro di "El Maharajá". Puoi accedere al parcheggio del Museo con il tuo veicolo, ma potresti scoprire che i pochi posti sono occupati o che è difficile da manovrare se è pieno. Parcheggiamo nel museo stesso. Hai sempre la possibilità di lasciare il tuo veicolo nel parcheggio notturno di cui abbiamo parlato e salire al Museo a piedi (circa 15 minuti).

Casa 21 del quartiere inglese

Passeggiare per il Barrio de Bella Vista è come teletrasportarsi in qualsiasi quartiere inglese. Puoi visitare Casa 21 che è un'altra sezione del Museo. È una casa in cui anche il più piccolo dettaglio è curato, in modo da poter immaginare perfettamente lo stile di vita e le usanze dell'alta borghesia del personale della Riotinto Company Limited.

Personalmente, sono piuttosto impressionato nel vedere queste case e camminare per le loro strade fino a raggiungere la "Council House", un palazzo che attualmente è abbandonato. Fu la prima casa costruita a Bella Vista e fu abitata dal governatore. (Vi diciamo più dettagli di esso in questo post su Instagram)

Il quartiere Bella Vista si trova proprio di fronte al passaggio pedonale accanto alla caserma della Guardia Civile (accanto al parcheggio per la notte).

Le Miniere di Riotinto in camper sono un'esperienza incredibile!

Casa 21

Miniera di Peña del Hierro

Visita un'autentica miniera, attraversando gallerie e indossando i caschi necessari per la sicurezza fino a raggiungere la miniera a cielo aperto di Peña del Hierro. Hanno un piccolo centro di interpretazione dove puoi imparare parte della storia (molto interessante) e l'ambiente è degno di essere fotografato per la sua bellezza. Diversi sentieri escursionistici partono dalla zona, quindi se vai con il tempo puoi percorrerne alcuni.

Per raggiungere la miniera devi lasciare Minas de Riotinto sulla strada per Nerva, a 9,5 km di distanza. Il punto esatto in cui si trova è questo (37.724154476672815, -6.555982973434046). Non ci sono problemi di parcheggio in zona. Ci sono anche veicoli che passano la notte in questo parcheggio.

Miniera corta di Atalaya

Visitabile nuovamente per alcuni mesi. Abbiamo l'opportunità di conoscere una delle miniere più importanti del mondo. Probabilmente è un'immagine che ti è familiare (soprattutto da alcuni libri di storia). Si distingue per la sua grandezza solenne e la natura spettacolare. Ha una forma ellissoidale, con un asse che misura 1.200 metri e un altro inferiore a 900 metri. Lo sapevi che "quei gradini" che vedi dall'alto sono alti 12 metri e larghi dai 10 ai 15 metri? Vi invito a provare a trovare tra loro una vecchia locomotiva, che a prima vista ha le dimensioni di una carrozzina qualsiasi.
Degno di nota!

Per visitarlo si esce dal parcheggio privato del Museo. C'è un'auto guida che indica la strada. Tutti i visitatori con i propri veicoli e in una piccola roulotte, accedono al sito dietro l'auto guida. È molto vicino al parcheggio all'ingresso dove si può passare la notte. Se non puoi accedere al parcheggio del Museo delle Miniere con il tuo veicolo, ti consiglio di discuterne con le guide alla reception in modo che siano d'accordo con te su come farlo.

ferrovia mineraria

Indubbiamente, viaggiare su un treno di carri e macchine originali è un dono per i sensi, soprattutto considerando il percorso attraverso i paesaggi che l'antica miniera ha lasciato nei dintorni e sulle rive del fiume. Durante il viaggio una delle guide del Parco Minerario ti racconterà tutti i dettagli. Attenzione perché ne vale la pena! Il treno arriva alla stazione di Los Frailes (fermata El Campillo) dove si ferma qualche minuto per sgranchirsi le gambe e potersi avvicinare alla riva del fiume Tinto e, naturalmente, fotografare i dintorni.

Come curiosità Posso dirvi che la linea ferroviaria che collega le miniere di Riotinto con il porto di Huelva è stata costruita e di proprietà di La Compañía. Sono stati inoltre eseguiti i lavori di costruzione di una darsena mineraria per facilitare lo scarico e il trasporto del materiale estratto via mare. Questo molo si trova sul fiume Odiel (anche se il suo nome è il Muelle del Tinto) ed è un'immagine molto tipica e conosciuta della nostra capitale. Puoi trovare maggiori informazioni su questo argomento in questo post su Instagram.

Le miniere di Riotinto in camper
Le miniere di Riotinto in camper

 

Marte sulla Terra

E abbiamo lasciato per fine l'ultima attività lanciata dal Parco Minerario di Rio Tinto e che senza dubbio ci ha sorpreso molto positivamente. Possiamo anche affermare che per i più piccoli della casa è stata la più speciale e quella che gli è piaciuta di più. È "Marte sulla Terra".

Le Miniere di Riotinto in camper sono senza dubbio una meta spettacolare.

Per entrambe le attività devi raggiungere lo stesso punto. Non ci sono problemi di accessibilità, hanno numerosi parcheggi in due aree ed è comune vedere veicoli di grandi dimensioni nel parcheggio. La stazione si trova a metà strada tra Minas de Riotinto e Nerva (37.68851557304334, – 6.5601867892004915).

Le miniere di Riotinto in camper

La presentazione ufficiale è stata alla FITUR di quest'anno, ma è davvero in funzione da metà dicembre 2021. È un circuito di circa 80 minuti, in cui si viaggia su un treno di pneumatici attraverso un nuovo percorso che è stato preparato. Fino ad oggi è disponibile solo il venerdì e il sabato (puoi verificarlo sul web).

Miniere di Riotinto in camper

Con questo nuovo prodotto turistico, l'obiettivo è quello di rendere accessibili al pubblico le enclavi paesaggistiche più simili al pianeta Marte, oltre ai principali punti in cui è stato svolto il lavoro di organizzazioni nazionali e internazionali legate alla ricerca e alla preparazione di missioni spaziali (la NASA, INTA, ESA, CSIC e l'Università Autonoma di Madrid).

Conoscere le Miniere di Riotinto in camper ti lascerà a bocca aperta!

Il viaggio in treno: affascinante!

La prima cosa che attira molta attenzione durante il tour è una grande pianura gialla. È l'area utilizzata per tutti i test delle missioni su Marte, sia i test delle tute che dei robot. Riotinto è uno degli ambienti terrestri più analoghi per composizione geochimica e mineralogica al pianeta rosso. Ecco perché viene utilizzato per diversi test scientifici e tecnologici relativi alle missioni sul nostro pianeta vicino.

due fermate

Ci sono due fermate durante il viaggio in treno:
1. Sulla Terra Rossa: attraversiamo una stazione marziana, accanto a un astronauta e vicino a un'astronave alta circa 5 metri. Potrai anche fotografare la replica a grandezza naturale del rover Discovery. Dai un'occhiata alle foto per renderti conto che viaggiare alle Miniere di Riotinto in camper è un'esperienza indimenticabile!


2. E presso la Grande Muraglia Nera, un'altra zona di sedimenti che formano quell'enorme massa scura accanto alla quale passa il treno. È un punto strategico per gli spettatori, poiché in questo ambiente sono state registrate scene di serie e film, come la recente "Fiera" di Netflix.

Le miniere di Riotinto in camper
Le miniere di Riotinto in camper

Durante il tour, la guida spiega come si è formata la zona che si attraversa: i resti di residui minerali (dal vecchio deposito di rifiuti del contenitore di rame), si accumulano da decenni nei diversi strati che si osservano e si differenziano con il occhio nudo dal loro colore:

  • Un grigio (acido solforico)
  • Un altro rossastro (Gossan, per estrarre oro e argento)
  • E un altro giallo (dal trattamento dei minerali ramati).
Le miniere di Riotinto in camper
Le miniere di Riotinto in camper

Il riutilizzo dello strato superiore (quello giallo) e gli effetti dell'erosione nel corso degli anni, hanno reso possibile il paesaggio marziano che si può ammirare durante il tour. La gamma di colori che appaiono davanti ai tuoi occhi avrà senza dubbio un impatto sulla tua retina: i contrasti dell'azzurro del cielo, il verde della natura circostante, il rossastro e il giallo della superficie...

Un luogo magico e unico al mondo da visitare con la famiglia e fai volare la tua immaginazione, godendo di interessanti attività storiche, naturalistiche e turistico-industriali. Non perderti le Miniere di Riotinto in camper!

Quello che ci è piaciuto di più e di meno

Se vai in famiglia e con i bambini, le attività che ti consigliamo di non perdere sono:
– La visita al museo (hai la possibilità di acquistare un'audioguida sul web che devi richiedere all'ingresso del museo).
– Il tracciato della ferrovia.
– L'attività “Marte sulla Terra”. 

Molto interessanti anche le visite ad entrambe le miniere, ma è vero che se sono bambini piccoli difficilmente apprezzeranno ciò che viene loro spiegato (ma è uno spettacolo da vedere!). Quello che ci piace di meno è che i biglietti sono venduti a pacchetti chiusi e può darsi che tu voglia fare alcune attività e non altre o combinazioni di esse che al momento non sono previste.

Ad esempio: Il Museo e la visita alla 21a Casa sono inclusi in tutti i pacchetti (tranne uno) e potresti scoprire di avere il doppio dei biglietti (come è successo a noi quando abbiamo visitato lo Short Atalaya e Marte sulla Terra, attività che erano non disponibile durante la nostra visita di giugno 2021 e doveva essere acquistato separatamente). Questa è la nostra raccomandazione per visitare la provincia di Huelva in questo momento. Annota questa incredibile destinazione nella tua agenda: le miniere di Rio Tinto in un camper.

Ci auguriamo che ti sia piaciuto e ti invitiamo a visitarci. E se lo fai, non dimenticare di taggarci su RSS!

Altri articoli che potrebbero interessarti sui viaggi in camper in Spagna

Lascia una risposta