In questo momento stai vedendo Danzica in camper: respira la storia d'Europa in 20 cose da vedere e da fare!
Danzica in camper

Danzica in camper: respira la storia d'Europa in 20 cose da vedere e da fare!

Indice

Danzica in camper: un'esperienza indimenticabile! Questa città è, per molti, uno dei gioielli più preziosi della Polonia. Quando entri in questa città portuale, rimani affascinato dalla sua importanza storica e dal suo vivace presente legato al turismo.

Per noi è stata la città più bella che abbiamo visitato in Polonia, quella che ci è piaciuta di più, con quella vi dico tutto.

Sapevi che è qui che è iniziata la seconda guerra mondiale? Sapevi che è la capitale dell'ambra, della libertà e della solidarietà? 

Tutto è passato per Danzica. Conobbe lo splendore e visse nella propria carne la miseria della guerra. Danzica è una di quelle città che ti accoglie a braccia aperte e che i suoi abitanti descrivono come la città della libertà.

Devi venire!

Danzica sul nostro percorso attraverso la Polonia in camper
Cosa considerare prima di partire?

Durante il tuo viaggio attraverso la Polonia in camper, camper o da solo, dovresti conoscere Danzica, la "perla" della Polonia per molti e anche per noi. Danzica respira aria di mare, libertà e solidarietà, Puoi vedere che nelle sue strade e nella sua gente, è sicuramente il posto in Polonia con le persone più aperte e progressiste dello stato.

Danzica è la capitale del Mar Baltico in Polonia, ma è anche la capitale dell'ambra, un fossile di resina molto famoso in città, dal quale prenderete sicuramente un ricordo come noi.

Danzica era anche precedentemente chiamata la stalla d'Europa Ed è che nel centro storico vedrai ancora molti vecchi fienili ora trasformati in case, uffici e hotel. Dicono che la maggior parte del grano in Europa fosse immagazzinato e venduto.

Abbiamo scoperto tutto questo e molto altro, che ora vi racconteremo, grazie al fatto che abbiamo girato Danzica con una delle guide ufficiali in lingua spagnola della città. Ela, un luogo aperto e affascinante che ci ha aperto le porte di Danzica e ci ha fatto innamorare dei suoi angoli e segreti.

La nostra prima raccomandazione prima di partire: assumi una guida ufficiale di lingua spagnola

Pertanto, se c'è qualcosa che vogliamo consigliarti prima di visitare Danzica, è di assumere, se puoi, una guida turistica ufficiale di lingua spagnola che ti accompagni una mattina in giro per la città. È facile, negli stessi uffici turistici scrivendo per posta o in loco ti forniscono i contatti. Ma vi lascio anche qui il cellulare di Ela, che è stata la nostra meravigliosa guida a Danzica, e che puoi contattarla tramite whatsapp: 00+ 48 501 893 260.

Per noi è stato fondamentale nel nostro viaggio. Ela, non solo ci ha insegnato gli elementi essenziali e i segreti di Danzica, senza dover pianificare o avere mal di testa, ma ci ha anche fatto incontrare qualcuno del posto che ci ha aiutato a risolvere dubbi culturali, imparare parole polacche, rimuovere pregiudizi e fare amicizia. come una meravigliosa esperienza per sempre. Quindi non esitare ad assumere lei o un'altra guida, un ottimo modo per conoscere una città come Danzica.

Sinceramente preferiamo una guida individuale agli impersonali tour affollati che ci sono, che peraltro non hanno flessibilità negli orari e non si adattano al ritmo della nostra famiglia.

Un'altra raccomandazione: la Fiera di Santo Domingo

Se vai in vacanza in Polonia a luglio o agosto, ti consigliamo di far coincidere la tua visita a Danzica con la Fiera di Santo Domingo della città.

La La Fiera di Danzica Santo Domingo si svolge l'ultima settimana di luglio e le prime due di agosto ogni anno.

È davvero un tempo prezioso per vederlo. Come vedrete dalle foto sottostanti, abbiamo coinciso con la fiera ed è stato un successo.

L'intero centro storico di Danzica è ricco di bancarelle di artigianato e di attrazioni culturali e gastronomiche, un piacere passeggiare per le sue vie in quei momenti che vi vogliamo consigliare.

Note storiche: capire Danzica

Origini

Si dice che i primi documenti trovati sulla città risalgano al X secolo Danzica era una città fortezza che facilitava il commercio in Europa, una città libera.

Appartenuta prima al Ducato di Pomerania, poi i Cavalieri Teutonici la occuparono e le diedero il nome di Danzante.

Danzing ha sempre avuto molta autonomia come città grazie al suo commercio. Quando nel 1440 entrò a far parte del regno di Polonia, mantenne tale autonomia.

Occupazioni

Più tardi ci furono molti che occuparono Danzica in seguito. Appartenne alla Repubblica delle due nazioni (Polonia e Lituania), al Regno di Prussia e all'Impero tedesco nella prima guerra mondiale.

seconda guerra mondiale

Danzica ha tracce indelebili della seconda guerra mondiale ed è per questo che prima di spiegarvi altro vi esporrò alcune cose che dovreste sapere prima di visitare la capitale polacca del Mar Baltico.

Durante la seconda guerra mondiale fu devastata dai russi, la città fu totalmente distrutta e quello che possiamo vedere oggi è la stessa città di prima della guerra ma ricostruita, anche se all'orizzonte vedrai ancora un edificio com'era dopo la guerra .

Sebbene molti storici ora credano che la seconda guerra mondiale sia iniziata con un attentato dinamitardo su Wieluń, i simboli dell'evento sono: il bombardamento del deposito militare polacco a Westerplatte da parte della corazzata tedesca Schleswig-Holstein e il attacco all'edificio dell'ufficio postale polacco a Danzica. Ecco perché è stato anche uno dei motivi per cui in questa città è stato istituito il Museo della Seconda Guerra Mondiale.

La caduta del comunismo dell'Europa orientale

Un'altra nota storica importante è che a Danzica è nato il movimento sindacale Solidarnosc, che è stato quello che ha guidato l'opposizione democratica anticomunista nell'Europa orientale che ha abbattuto il muro di Berlino.

Danzica, sullo sfondo sulla collina gli edifici demoliti della seconda guerra mondiale
Danzica, sullo sfondo sulla collina gli edifici demoliti della seconda guerra mondiale

20 cose da vedere e da fare a Danzica

Se viaggi a Danzica, assicurati di pianificare una passeggiata attraverso la città vecchia e di fermarti per un minimo di due giorni. Non ci sono molte città in Polonia così belle, piene di vita e ricche di magnifici monumenti come questa e assicurati di controllare alcuni dei seguenti posti della città che ci sono piaciuti di più.

1 Il mercato e Long Street ((Długa e Długi Targ in polacco)

A Danzica tutto ruota intorno al Mercato Lungo e a Long Street. È il posto più frequentato per le persone a Danzica. Un via vai di gente, ristoranti, negozi e ville storiche ricche di sculture e dettagli decorativi che non vedresti nemmeno in un giorno intero.

Nella lunga strada troverai la casa chiamata Uphagen House di un vecchio mercante che puoi visitare all'interno.

Non c'è angolo di questa piazza e di questa strada che non valga la pena fermarsi a contemplare.

2 Il municipio

All'incrocio tra il Mercado Largo e Calle Larga si trova l'antico municipio, attualmente visitabile. In cima alla sua torre si può vedere una scultura a grandezza naturale del re di Polonia Sigismondo II, anche se vista da lontano sembra molto piccola.

Attualmente è visitabile il municipio, ricostruito nel dopoguerra e il suo grande interno è nella sala rossa, decorata con un imponente dipinto veneziano che ben spiega il simbolismo di Danzica. L'ingresso generale costa 12 PLN, il ridotto 6 PLN e il familiare 20 PLN. Il martedì l'ingresso è gratuito per il pubblico.

3 La Fontana di Nettuno, il simbolo di Danzica

Di fronte al vecchio municipio e ad un'estremità del Mercato Lungo, troviamo uno dei simboli più importanti di Danzica, il dio Nettuno su una fontana.

4 La porta d'oro 

Per entrare in Long Street e Long Market devi attraversare questo cancello, uno dei più importanti di Danzica e da dove iniziava il percorso reale.

5 La torre della prigione e la camera di tortura

Prima di attraversare la porta principale reale per la lunga strada, abbiamo trovato una grande torre di mattoni. La torre della vecchia prigione e camera di tortura. Prima qui c'era il museo dell'ambra.

6 La porta verde

Questa porta, anche se non molto verde, è la più antica di Danzica ed è quella alla fine del Mercato Lungo e che conduce alla passeggiata e al molo del fiume della città. Oggi qui si trova la sede del Museo Nazionale di Danzica.

7 La porta medievale della gru di Danzica, un'icona della città

Seguiamo il percorso e girando a sinistra dalla porta verde seguiamo la passeggiata del fiume fino a raggiungere la grande gru e la sua porta.

Danzica è anche la città delle porte, ed è che per entrare nel suo caso storico si è circondata di mura e decine di porte. Una porta per tutto, una per le mucche, un'altra per le persone, ecc... Beh, una delle porte da non perdere, a parte la porta dove si trova l'ufficio turistico (vicino alla stazione dei treni) e le altre che dico voi, è la porta chiamata l'acqua, quella della storica gru medievale di Danzica del XV secolo, un'icona della città.

8 Danzica Cattedrale di Santa Maria con un incredibile orologio astronomico

La Cattedrale di Santa Maria è la più grande cattedrale in mattoni del mondo e ospita anche la torre più alta di Danzica. Puoi salire sul suo campanile e contemplare una delle migliori viste panoramiche di Danzica da 82 metri di altezza.

Questa basilica in stile gotico, oggi cattolica ma anticamente protestante e originariamente cattolica realizzata dai teutonici, fu devastata nella seconda guerra mondiale e quando la ricostruirono, non avendo abbastanza soldi, la dipinsero tutta di bianco e non recuperarono i colorati e bellissimi affreschi ospitava. Oggi fortunatamente stanno recuperando i dipinti interni, quindi già vogliamo tornare a Danzica e vedere terminato il restauro completo della cattedrale.

La Cattedrale di Santa María è bellissima, molto grande e custodisce segreti sorprendenti. Il primo che ci ha sorpreso è stato il suo orologio astronomico, molto simile a quello di Praga ma situato all'interno della basilica.

L'ingresso alla basilica costa PLN 4 e alla torre PLN 5.

9 La strada più bella di Danzica: via Mariacka

Dicono che sia la strada più bella di Danzica e la verità è che non siamo delusi, è bellissima. Una stradina dove tutte le sue case hanno delle belle terrazze e in esse oggi ci sono negozi pieni di ambra. Una bella passeggiata.

10 Il ponte del pane, in polacco Brotbruke: il ponte degli innamorati di Danzica

Il cosiddetto ponte degli innamorati si trova sul canale Radun e collega via Kovalsk con via Kozhenn. Un bellissimo angolo della città di Danzica, dove nelle vicinanze hai un piccolo parco dove passeggiare e dove vedrai un vecchio mulino. Qui gli amanti della città suggellano il loro amore con un lucchetto sul ponte.

11 The Hevelius Monument Park: riposati, immergiti e impara la storia di Hevelius

Accanto al ponte degli innamorati o Pan troviamo questo bellissimo parco. Alla fine del parco troviamo la scultura di Hevelius, uno dei personaggi più famosi di Danzica, grande astronomo e inventore chiamato padre della topografia lunare e grande inventore di telescopi astronomici.

Nel parco, oltre alla scultura di Hevelius, ci sono angoli di fontane d'acqua interattive per i più piccoli e anche nell'edificio centrale di fronte alla scultura vedrai una grande mappa astronomica murale.

Alla fine del parco vedrai un vecchio edificio molto carino, è un vecchio municipio di Danzica.

12 Visita il museo dell'ambra e acquista dei souvenir d'ambra

Proprio accanto al Parco Hevelius, vicino al canale, troviamo il Museo dell'Ambra di Danzica. Lì troverai migliaia di pezzi e sculture realizzati in ambra e scopri le origini e il lavoro dell'ambra di Danzica.

Ti anticipo che sicuramente finirai per comprare dell'ambra a Danzica, quindi un consiglio, meglio che nelle bancarelle di strada, compralo in un negozio di cui ti fidi. La nostra guida ci ha consigliato molto bene e ci ha spiegato che a seconda di dove ti vendono plastica e non ambra se è in una bancarella di strada.

L'ambra è una resina fossile e ha un odore particolare, è usata soprattutto in gioielleria. Ora, ci hanno anche spiegato un'altra utilità. È usato come una sorta di alcol con rosmarino, pezzi di ambra in alcool lo usano come prodotto per urti e dolori muscolari e articolari, quindi vedrai che vendono bottiglie vuote con piccoli pezzi di ambra.

13 Passeggia lungo il fiume Motlawa e attraversa l'isola di Olowianka

Proprio quando attraversiamo la porta verde alla fine del Mercato Lungo possiamo iniziare la nostra passeggiata lungo il fiume Motlawa che si biforca e crea un'isola intermedia nel mezzo di Danzica dove si trovano i vecchi granai della città e dove possiamo vedere la famosa ruota idraulica di Danzica. .

Questa passeggiata sul fiume si chiama Dlugie Pobrzeze in polacco. 

La passeggiata non è sprecata, è bello vedere quelle case a punta che sembrano case di bambole e che in realtà erano fienili della città in passato. Anche vedere le barche e le barche a vela sul fiume è spettacolare. 

Ci sono diverse barche a vela e barche che fanno una crociera per turisti, per molto tempo non abbiamo potuto farlo ma deve essere molto bello vedere la città dalla prospettiva del fiume.

Infine, una nota, per raggiungere l'isola di Olowianka dove si trova anche la Filarmonica di Danzica, dovrai attraversare un ponte che può essere sollevato ogni 30 minuti, quindi potresti dover aspettare.

14 Museo marittimo di Danzica

Puoi visitare il museo marittimo di Danzica con 3 diverse sedi. Uno accanto al ponte di gru medievale e due sull'altro lato, sull'isola di Olowianka. Sull'isola si trovano la sede della SS Soldek Museum Ship e un vecchio fienile. Accanto alla gru medievale c'è la sede centrale con 3 piani non molto grandi di mostre temporanee e un'esclusiva ludoteca per bambini.

15 Museo della Seconda Guerra Mondiale

Un museo che questa volta non abbiamo visitato, in quanto sconsigliato vederlo con i bambini, ma comunque se andate con adolescenti o solo adulti vi consigliamo di vederlo. 

Si trova in un moderno edificio a vetri che impressiona solo in esso.

Consulenza il martedì l'ingresso è gratuito e il costo dell'apparecchio acustico € 1, anche se questo è disponibile solo in inglese e non in spagnolo.

16 Centro europeo di solidarietà di Danzica

Puoi vedere in questo centro un museo, una biblioteca e un centro di ricerca della città polacca di Danzica, dedicato a preservare ed esporre la lotta sindacale e il messaggio dell'organizzazione Solidarnosc. Un luogo dove si conserva la memoria di quella che fu l'opposizione democratica anticomunista del partito sindacale Solidarietà dell'Europa dell'Est

17 Spiaggia di Danzica

Tutto e che la spiaggia di Danzica è più lontana dal centro storico rispetto alla spiaggia di Sopot, puoi andare a goderti la sabbia e il Mar Baltico. Si trova a 16 km dal centro, Sopot 10.

18 Visita e cena nel vecchio quartiere industriale trasformato in locali alla moda

Abbastanza lontano dal centro e dalla città vecchia di Danzica c'è un quartiere completamente diverso. Un'area che ospitava vecchie fabbriche oggi trasformate in centri culturali e artistici della città. Un quartiere che oggi ospita un buon numero dei migliori ristoranti moderni di Danzica. Anche se è lontano, ha una cosa buona e cioè che ha molti grandi parcheggi. 

Ecco perché abbiamo deciso di visitare questo quartiere, andiamo con l'idea di mangiare nel miglior ristorante di Danzica secondo Tripadvisor, chiamato Eliksir. Non avevamo ancora festeggiato il nostro decimo anniversario di matrimonio ed era una buona scusa per farlo. Danzica è una città elegante quindi con i bambini volevamo goderci un buon ristorante con cibo creativo e innovativo. 

È stato il primo ristorante di cucina creativa per i più piccoli e con nostra sorpresa è stato meglio del previsto.

19 Oliwa Park e la sua cattedrale interna

Se stai cercando di camminare nella natura e trovare pace tra la folla, questo è il posto che fa per te. Qui troverai anche la Cattedrale di Oliwa, un posto bellissimo.

20 In bicicletta attraverso i parchi e le piste ciclabili di Danzica

In bicicletta intorno a Danzica è molto facile grazie alle sue numerose piste ciclabili tra parchi e giardini e attraverso le vie di accesso alle principali attrazioni della città.

Era il nostro mezzo di trasporto preferito.

 Cosa vedere a Danzica se si va con i bambini?

Se viaggi con i tuoi bambini, non dovresti perderti una passeggiata attraverso Dluga Street, Long Street, così come un tour del lungofiume Motlawa, dove troverai una giostra storica, ponti che si alzano, barche a vela dei pirati e la ruota idraulica di Danzica. Puoi anche dare loro un tour dell'Oliwa Parke, che è un bellissimo parco pieno di attrazioni naturali o del Parco Havelius con la sua fontana interattiva più centrale di cui sto parlando sopra. Anche dietro la Cattedrale di Santa María troverai un'altra di queste fontane interattive a pavimento che ti divertiranno moltissimo.

Per quanto riguarda i musei, sicuramente il museo marittimo con la sua sede per vedere la grande nave può essere interessante per i bambini, anche se devo dire che non è stato spettacolare come ci aspettavamo. Quello che non consigliamo affatto con i bambini è vedere il museo della seconda guerra mondiale.

Inoltre, per vivere un'esperienza rilassante puoi andare a Sopot e alle sue spiagge, che distano solo 15 chilometri da Danzica. Il divertimento è sempre assicurato in spiaggia. Vi lascio qui il link a post su Sopot.

Dove parcheggiare e pernottare a Danzica in camper

Danzica in camper è facile, come tutta la Polonia. L'Università di Danzica ha un grande Camper Park vicino all'Area Sportiva Universitaria che dista 10 minuti in bicicletta dal centro storico.

Il costo con Wi-Fi, tutti i servizi per camper, servizi igienici, stoviglie per lavare i piatti e con buone ombre è di circa 15 euro 24 ore al giorno.

Per accedere devi recarti alla reception del centro sportivo, di fronte al campo da calcio, accanto al Camper Park, lì devi pagare per i giorni che sarai e ti danno una chiave per entrare e uscire. All'uscita è necessario restituire la chiave.

Pianifica e organizza il tuo viaggio in Polonia in camper in 6 click

Per finire... Utilissima guida di viaggio per la Polonia in camper

Conoscere un minimo sulla Polonia. Guida della Polonia in camper

Te lo rendiamo facile, ecco una piccola guida alla Polonia per farlo in camper o camper con tutto quello che c'è da sapere.

Lingua e parole che dovresti conoscere

Lingua

In Polonia si parla il polacco come lingua ufficiale, lingua che gli spagnoli faticano non solo a pronunciare, il solo fatto di leggerlo è già un dramma. Gli esperti dicono che è una delle lingue più difficili al mondo. Hanno lettere che noi non abbiamo, tutto compreso i nomi viene declinato e ci sono fino a 7 declinazioni e infine si uniscono infinite consonanti senza nemmeno una vocale in mezzo.

L'inglese e il tedesco sono quelli parlati solo nei luoghi più turistici, ma la verità è che è poco parlato rispetto ad altri paesi europei.

Ecco perché ti consigliamo di scaricare l'app Google Translator e il suo dizionario polacco prima di andare in Polonia.

Parole da sapere in polacco

SPAGNOLO / POLACCO / PRONUNCIA

Grazie / Dziękuję / llinkuye (e se vuoi ringraziare non solo te, allora: "llinkuyeme" che è qualcosa come ti ringraziamo, tutto è rifiutato :)).
Buongiorno / Dzień dobry / Gin Dobre (a volte colloquialmente dicono solo "Dobre" per salutarti buongiorno)
Addio / Fai widzenia / dobidzeña /

Sì / Tak / Tak /
No / Nie / ñe

Buon divertimento! / Smacznego! / smachnego /

Kawa / kava / caffè
Acqua / Woda / matrimonio
Niente gas / Nie gaz / ñe gas
Vino / Vino / vino
Birra/Piwo/pivo/ (se vuoi due o tre birre devi declinare e c'è scritto "piva", per quattro birre si dice in un altro modo ecc... hehehe)
Gelato / Lody / lodi
Lavelli / salviette / salviette

Parole "divertenti" in polacco che imparerai velocemente:

Cane in polacco si dice "piedi"

Monaco in polacco si dice "gallina"

Strada o autostrada in polacco si dice "Droga"

L'acqua si dice in polacco "Matrimonio"

La tua in polacco si dice "Fuck", quindi non aver paura se qualcuno dice "fottimi" è una variante declinata non è una proposta indecente hehehehehehehe

Signore in polacco è "Pan"

 
Popolazione, regioni e geografia

popolazione 

Il censimento ammonta a quasi 39 milioni di abitanti.

Area

312 6964 km2, il nono paese più grande d'Europa

 

La vetta più alta della Polonia

Il Rysy nei Monti Tatra alto 2503 metri.

Geografia politica: regioni

La Polonia, con capitale Varsavia, è divisa in 16 voivodati o voivodati (województwo), 380 distretti (powiat) e 24787 comuni (gmina).

I voivodati, le regioni, sono i seguenti:

Mappa delle regioni della Polonia in camper

voivodatoCapitale o città
In spagnoloIn polacco 
Grande PoloniaGrande PoloniaPoznan
Cuiavia e PomeraniaGreater LondonBydgoszcz / Toruń
Piccola PoloniaminoreCracovia
LodzLodzLodz
Bassa SlesiaBassa SlesiaWroclaw
LublinLubelskieLublin
LubuszLubuszGorzów Wielkopolski / Zielona Góra
MazoviaMazowieckieVarsavia
OpoleOpolskieOpole
PodlachiaPodlachiaBialystok
PomeraniaPomorskieDanzica
SlesiaSlesiaKatowice
PrecarpaziProvincia di PodkarpackieRzeszów
Santa CruzSantacroceKielce
Warmia e MasuriaWarmia-MasuriaOlsztyn
Pomerania occidentaleOccidenteSzczecin
Valuta e prezzi

Moneda

Zloty (PLN)

1 € = 4,5 PLN

Cambio valuta e commissioni

L'opzione migliore per rendere tutto più conveniente: pagamento con carta

Nella maggior parte dei posti in Polonia puoi pagare con una carta, pagano fino a una birra con una carta. Ecco perché ti consigliamo di utilizzare ogni volta che puoi il tuo carta e pagamento in zloty quando chiesto dal datafano. In questo modo sarà sempre più conveniente per te.

Usiamo la carta Evo bank da 15 anni, con la quale puoi prelevare denaro a tutti gli sportelli automatici in Spagna e nel mondo senza commissioni (se ti addebitano è perché la banca del bancomat lo addebita, cambia bancomat).

Con la carta Evo, non addebitiamo alcuna commissione per il cambio valuta quando si utilizza la carta di credito.

Con altre banche, dovresti dare un'occhiata all'emissione di commissioni per il cambio valuta e per ottenere denaro, di solito richiedono tra il 3% e l'1% in meno.

Preleva denaro agli sportelli automatici o cambiavalute

 Per prelevare denaro dagli sportelli automatici in Polonia, consiglio quelli della Logo blu PKO, danno il cambio migliore, i Santaders che danno il cambio peggiore, ci hanno dato tanto. Inoltre, alla cassa selezioni sempre il Opzione prelievo contantil (miglior scambio garantito) in modo che sia più economico per te.

Per cambiare valuta ci sono anche Uffici Kantor La Polonia è quella che dà il resto migliore, danno circa 4,40 per 1 Euro.

Prezzi

I prezzi in Polonia sono generalmente più bassi. Si nota soprattutto nei restauri, nei biglietti dei musei e nei luoghi di intrattenimento. Benzina e supermercati sono anche leggermente più economici ma pochi centesimi e forse non così evidenti.

Alcuni esempi: 1 euro gelato, 1 cialda € 1,80, una birra da 1/2 litro: € 1,70; Un piatto di carne à la carte al ristorante: da 4€ a 6€ e in un locale elegante o lussuoso a 10€ massimo, 1 kg di petto di pollo 3€ al supermercato, biglietti dei musei da 2 a 5€ (Il grande Le attrazioni del Patrimonio Mondiale sono più costose ma anche più economiche che in Spagna).

Documentazione e salute

documentazione 

Se vieni dall'Unione Europea

  • DNI valido, anche per minorenni
  • Tessera sanitaria europea

E facoltativamente, consigliamo un'assicurazione di viaggio per coprire le spese mediche poiché in Polonia si applica la tessera sanitaria europea, ma ha un co-pagamento e in molti casi devi anche anticipare i soldi, per poi richiedere la restituzione della parte in Spagna. 

Per evitare complicazioni, contrattiamo Iati Getaways, che è un'assicurazione di viaggio che copre anche il Covid ed è speciale per camper e camper poiché copre furto all'interno del veicolo, assicurazione di responsabilità civile e infortuni per gli animali che trasportiamo e persino un veicolo sostitutivo. Vi lascio qui uno sconto del 5% per chi lo assume come lettori di Kucavana. clic qui e applicheranno lo sconto automaticamente.

Requisiti Covid

Consulta le misure attuali sempre aggiornate sulla pagina ufficiale Riapri UE

Piatti tipici

Gastronomia tipica polacca

La gastronomia polacca è una vera delizia forgiata tra la modernità delle sue città e la vita rurale del 40% della sua popolazione. Puoi trovare sapori di una grande diversità, cucina moderna e creativa ma anche tradizionale e che varia a seconda della regione in cui ti trovi.

Durante il tuo viaggio in Polonia in camper troverai ristoranti molto molto buoni e molto economici. La solita cosa è mangiare dal menù (i piatti si aggirano dai 3€ ai 6€ in media) e scegliere un antipasto e poi un secondo, che di solito sono di dimensioni più che ragguardevoli o, come dice un amico, sono le razioni delle nonne . Solo per dirvi che tante volte abbiamo chiesto gli avanzi da portare via, cosa che lì è molto normale, e che abbiamo mangiato e cenato con un ottimo pasto. 

I piatti tipici da non perdere:

  • Zurek Zurek -> In Polonia vedrai zuppe di tutti i tipi. Osserverai zuppe anche nella zuppa. Molti entrano nel pane, come qualcosa di curioso. Il più tipico è questo Zurek, che è come un brodo di stufato con aglio, salsicce (kielbasa) e uova sode. Ma a parte questo vedrai zuppe di tutto quello che puoi immaginare, e a volte per quanto alcune possano sembrarti strane, sono tutte deliziose anche d'estate!
  • Zuppa Rosól -> Zuppa per bambini :). Un brodo con tagliatelle sottili.
  • Pierogis -> Il mio cibo preferito, che prima di andare in Polonia lo facevo già nella mia cucina. Sono come una sorta di empanadas fatte con pasta morbida come quelle dei gyoza giapponesi e ripiene di tante cose. Il più tipico di patate o carne.
  • Kielbasas -> Salsicce di tutti i tipi. Normale e come salsiccia, piccante e più mite. Piccante hai la krakowska o la wiejska o la mysliwska. 
  • Golonka -> Stinco arrosto
  • Kotlet schabowy -> Braciole di maiale in pastella accompagnate solitamente da cavolo e patate fritte.
  • Bigos -> cucinata come la nostra ma con crauti e salsicce.
  • Gnocchi -> Pasta di patate farcita in vari articoli, di solito una grande polpetta
  • Placki ziemniaczne -> Frittelle fritte, molte volte vengono con carne con salsa.
  • Golabki -> foglie di cavolo ripiene di carne e stufate in salsa.
  • Pulpito -> Polpette
  • Ryba smażona -> pesce fritto
  • Krokiety -> Non sono crocchette come si potrebbe pensare, ma crepes ripiene di carne o verza chiuse come un involtino, impanate e fritte.
  • Placek zbójnicki (o placek po węgiersku) -> Il nostro cibo preferito. Uno spezzatino di manzo tipo gulasch dentro una specie di frittella di patate... buonissimo! A La Guarida del Lobo è stato il migliore che abbiamo mangiato di tutto il viaggio!

Spuntini tipici da non perdere:

  • Nalesniki -> Come crepes ripiene di formaggio
  • Cleb -> il pane che si mangia con tutto ciò che è fatto con farina di segale e simbolo di fortuna in Polonia e che di solito viene messo nei ristoranti con lo strutto da spalmare se si vuole.
  • Ogorek -> cetriolini sott'aceto mangiati sempre
  • Ob wargenek -> Ciambella di pane venduta come spuntino.
  • Oscypek -> il famoso formaggio di pecora dal sapore particolare delle montagne polacche, che troverete nei pierogi o nelle deliziose cheesecake (sernik).

Dolci tipici e dolci da non perdere:

  • Papieska kremówka -> la torta di pasta sfoglia ripiena di crema che era la preferita di Papa Giovanni Paolo II
  • Sernik -> Cheesecake
  • Szarlotka -> Torta di mele, che di solito viene servita calda e con gelato alla vaniglia. Il nostro dolce preferito.
  • Jagodzianka -> Panino ripieno di mirtilli tipico dell'estate, d'inverno no
  • Paczek o Paczusi ->  (si pronuncia "ponchki") Dei panini ripieni di marmellata, la più tipica della marmellata di rose, molto ricca
Bevande tipiche

Bevande tipiche

La bevanda nazionale è senza dubbio la birra (Piwo se è una o ricorda se ne ordini due o tre Piwa). Hanno mille varietà di birre nazionali e ti servono mezzo litro. Fortunatamente la gradazione alcolica non è molto elevata. I marchi più comuni sono il Pearl, il Tyskie o il Lech, quelli che ci sono piaciuti di più sono quelli con la Capra e il Bisonte disegnati, quindi sicuramente più facili da ricordare 😛

anche Vodka National è una bevanda che nessun buon polacco dimentica dopo i pasti, infatti c'è un dibattito tra se la vodka è polacca o russa, fai attenzione a cosa dirai a un polacco a riguardo hehehe

D'altra parte, se ti piace il vino, produzione nazionale non troverete troppo. Al contrario, il sidro e in loro troverai varietà.

Infine, se sei un coltivatore di caffè, sei fortunato. Caffè (Kawa) hai qualcosa per tutti i gusti e ovunque. Il mio preferito era il "ice coffe with cream", così l'ho chiesto in inglese ed è così che mi hanno servito una tazza di caffè con panna o gelato alla vaniglia o ghiaccio all'interno e crema generosa e dolce sopra, una delizia, che Mi sono affezionato in Polonia e di sicuro ricorderò tutta la mia vita.

Regole e consigli per guidare in Polonia

Polonia in camper: paese a misura di camper ma con le sue peculiarità. Legislazione e cosa dovresti sapere

Guidare un camper in Polonia

Guidare sulle strade della Polonia È facile ma allo stesso tempo può essere un po' noioso. polacco guidano come in SpagnaAnche a volte direi che sono più educati di noi, anche se sono maleducati e frettolosi ovunque. Ora i driver non sono il problema, c'è qualcosa che devi sapere. Il Le infrastrutture stradali polacche sono all'estremo, o sono ottime autostrade o sono strade, che se soffri del tuo camper o camper, puoi prepararti a soffrire. Ci sono molte strade secondarie e non, che sono in pessime condizioni. Molti sono in costruzione e sicuramente tra qualche anno questo sarà migliorato molto. Ora, per il momento è quello che è. 

La maggior parte delle strade sono rattoppate, con buche e senza corsie d'emergenza o segni dipinti. Non sono strette, né normalmente hanno pendii ripidi, ma sono in cattive condizioni. Sono strade che per un camper ti fanno andare molto piano se non vuoi tornare a casa senza camper. Per fare 60 km pensate che ci vorrà almeno un'ora, a meno che non si vada dalle grandi città alle grandi città dove ci sono buone autostrade e autostrade (ma con pagamenti davvero molto minimi, il massimo che abbiamo pagato sono stati 3 euro) di tre corsie e nuove.

Un trucco: non fidarti del GPS, dai una buona occhiata a google maps e se vedi una strada principale o un'autostrada prendila, anche se sono più chilometri e gira di più.

Ma soprattutto, guidare sulle strade polacche implica rispettare il codice della strada del paese:

Limiti di velocità sulle autostrade:

  • Aree urbanizzate - fino a 50 km/h (60 km/h dopo le 23:00)
  • Fuori città - fino a 90 km/h
  • Casco urbano - fino a 20 km/h
  • Superstrada veloce - fino a 110 km/h
  • Su singola carreggiata veloce - fino a 100 km/h
  • Strada a doppia carreggiata con almeno due corsie per senso di marcia - fino a 100 km/h

Obblighi sulla strada che devi tenere in considerazione:

  • Obbligatorio circolare sempre con le luci accese
  • La quantità di alcol consentita nel sangue del conducente è di 0,2 mg/l
  • Se sei un camper di oltre 3500 kg devi avere la strada a PEDAGGIO attiva per circolare sulle strade polacche.

    viaTOLL è un sistema elettronico di tariffazione stradale in Polonia. Per maggiori informazioni: http://www.viatoll.pl/en/home

Pernottamento in camper o camper in Polonia

Pernottare e fare servizi di camper o furgoni in Polonia

Se il veicolo è ben parcheggiato e senza campeggio il il pernottamento è consentito di norma su tutto il territorio nazionaleNon abbiamo visto alcun segno di camper vietati in tutto il viaggio. Tuttavia, in alcuni parchi naturali o zone costiere, la sosta notturna del veicolo può essere limitata e vengono messe catene che chiudono gli accessi.

Anche se, ricorda, potere pernottare non ti dà il diritto di campeggiare da solo, cosa che spieghiamo di seguito e che è vietata in tutta la Polonia.

Per passare la notte, oltre a poterlo fare in qualsiasi parcheggio, ne hai abbastanza camper privati ​​e aree di campeggio che sono a buon mercato lì. In questi luoghi, puoi anche campeggiare. 

Che cosa non esistono in Polonia sono aree camper comunali libere come li conosciamo nell'Europa meridionale.

Inoltre, dovresti sapere che le aree camper (come lì chiamano camper, furgoni o qualsiasi veicolo domestico) molte volte non hanno servizi di svuotamento acque grigie e/o nere. E anche in alcuni campeggi molto basici, più nel sud del paese, è capitato anche a noi che non avessero getti grigi.

Soluzione trucco per i servizi: ovviamente cerca aree e campeggi con tutti i servizi e se non abbiamo nulla nelle vicinanze, cerca un autolavaggio (sulla mappa vi lasciamo qualche punto) o un'area di servizio autostradale con il cartello "autobus wc" e là scoli grigi e neri dove gli autobus. Soprattutto, mai e poi mai versare acqua dove non dovresti, ricorda che è il nostro futuro come collettivo che suoniamo ovunque andiamo.

Regolamento sul campeggio in Polonia

Campeggio in camper o camper in Polonia

La il campeggio selvaggio non è permesso, Come in Spagna. Il campeggio è infatti vietato e rigorosamente controllato, soprattutto nelle riserve naturali e sulla costa. Se la polizia ti becca in campeggio, puoi essere multato fino a 120€. Come in Spagna, ti chiediamo di rispettare le regole e di non campeggiare mai al di fuori di un campeggio o di un'area di camper privata o di aree di campeggio appositamente regolamentate, che sono gli unici luoghi che lo consentono.

Te lo ricordiamo il campeggio è togliere una tenda da sole, togliere un tavolo e sedie o togliere qualsiasi elemento del tuo veicolo che lo fa superare il suo perimetro.

Per questo, in Polonia sei fortunato, hai molti campeggi privati ​​e parcheggi per camper ad un prezzo molto buono. Una cosa buona della Polonia sono i Prezzi dei suoi campeggi che mediamente si aggirano intorno ai 15-20€ a notte per 2 adulti + 2 bambini + 1 cane + 1 camper.

Sito ufficiale del turismo della Polonia

Sito web del turismo in Polonia:

https://www.polonia.travel/es

Questa voce ha 2 commenti

  1. Clare

    La tua pagina è davvero fantastica, grazie! Ora stiamo viaggiando attraverso la Polonia nel nostro camper e abbiamo appena trascorso due giorni a Danzica, una città davvero bellissima!

    1. Famiglia Kucavanera

      Grazie mille Chiara! 🙂 Spero che ti stia godendo la Polonia tanto quanto noi. È davvero bello, ci siamo innamorati.

Lascia una risposta