Costa Rossa francese, Cap de Creus e Badia de Roses in camper in 11 piani di @viatjantjutspelmon
Collioure in camper e Roses in camper

Costa Rossa francese, Cap de Creus e Badia de Roses in camper in 11 piani di @viatjantjutspelmon

[Totale: 1   Media: 5/ 5]

Scoprire un viaggio di 8 giorni attraverso 11 piani essenziali lungo la costa del sud della Francia e del nord della Catalogna, la Costa Rossa, Cap de Creus e la Badia de Roses in camper.

Un percorso attraverso Fortesse de Salses, Le Bacarès, Collioure, Canet Saint Nazaire, Canet et Rousillon, Collioure, Roses, Cap de Creus e che termina a Empuriabrava, la Venezia catalana. Un percorso stimolante dalla grande famiglia di instagramer @viatjantjuntspelmon.

Senza dubbio questa famiglia catalana di 4 persone lo è uno dei nostri instagramer preferiti nel mondo del caravan e del camper. I suoi post su Instagram aggiungono valore al mondo dei camper e dei camper e ci ispirano a pianificare e decidere i prossimi percorsi. 

Sono una famiglia della Seu d'Urgell composta da 4 membri: Vane (V), Júlia (J), Pere (P) e Martina (M), dalle sue iniziali deriva il suo nome "Viatjant Junts Pel Món" o che è lo stesso in spagnolo "Viaggiare insieme per il mondo"

Appassionato di sport e natura, attività in famiglia e scoperta del mondo, in qualsiasi momento e periodo dell'anno! 

Dall'agosto 2020 hanno il loro ViPcavana con cui viaggiare per vedere il mondo e condividere con noi avventure.

Oggi vi raccontano la loro prima grande avventura in un camper nel Côte Vermeille, Collioure e Cap de Creus!

Forteresse de salses in camper

8 giorni di percorso attraverso 11 piani essenziali della Costa Rossa francese, Cap de Creus e Badia de Roses in camper

IL FORTE DELLE VENDITE

LE BACARÈS

GREENWAY DI L 'AGLY

STAGNO DI CANET SAINT NAZAIRE E VILLAGGIO DI PESCATORI

SPIAGGIA DI CANET ET ROUSILLON

Collioure

ROSE

CAMÍ DE RONDA ALMADRAVA- CALA MONJOI

CAP DE CREUS IN BARCA

CADAQUÉS

EMPURIABRAVA PER CANALI

VISITA LA FORTEZZA DI SALSES IN CAMPER, UN CASTELLO DEL XVI SECOLO E FORTE

 Iniziamo la nostra avventura con una visita culturale alla Forteresse de Salses del Segle XVI.

Una chiusa tra Catalogna e Francia. Costruito alla fine del XV secolo dal grande architetto spagnolo Francisco Ramiro López in una posizione ideale grazie alle sue inestimabili risorse in caso di assedio, l'edificio mantiene la vecchia frontiera. 

Assediato, preso nel 1503, 1639 e 1640, il luogo fu definitivamente conquistato dai francesi nel 1642. Il Trattato dei Pirenei del 1659 ridistribuì i territori: meno strategico, la fortezza perse poi la sua importanza. A partire dal 1691, sarà parzialmente restaurato da Vauban.

Abbiamo adorato la visita e Júlia, la sorella maggiore, si è divertita tantissimo, rivivendo la storia di principi e principesse.

 L'ingresso al Castello costa 8 € a persona adulta, ed è gratuito per i minori di 18 anni.

PARCHEGGIO IN CAMPER NEL FORT DI SALSES

Puoi parcheggiare il tuo camper praticamente accanto al Castello, prima di attraversare i binari, in un parcheggio pubblico gratuito, accanto a una cantina cooperativa, a 5 minuti a piedi.

VISITA LE BACARÉS IN CAMPER

Una volta contemplato questo meraviglioso Forte e Castello, abbiamo preso il nostro ViPcavana verso Le Barcarés, dove abbiamo parcheggiato vicino al Porto, in un luogo consentito che abbiamo trovato con l'app park4night.

 Dopo aver mangiato, abbiamo trascorso il pomeriggio passeggiando per Le Barcarés, visitando il porto e il suo lungomare con bellissime palme.

CAMPING LE FLORIDE ET L'EMBOUCHURE

Il giorno prima, cercando informazioni, abbiamo visto che nella zona c'erano dei campeggi molto belli, e mentre andavamo mentre andavamo abbiamo chiamato per vedere se avevano disponibilità per passare una notte. Erano tutti pieni, tranne dal Camping le Floride et l'Embouchure, Ma essendo da un giorno all'altro, non è stato possibile effettuare una prenotazione online e ci hanno detto di andare per prima cosa al mattino per assicurarci e vedere se il nostro ViPcavana poteva rientrare nella trama che avevano libero. Lo abbiamo fatto e siamo stati fortunati!

Dopo esserci sistemati, abbiamo apprezzato le strutture del campeggio con uno spettacolare parco acquatico e alcune delle attività di intrattenimento che hanno svolto, rispettando le misure di sicurezza COVID19.

In tarda serata, siamo andati a fare una passeggiata in una grande fiera che era nelle vicinanze e ne abbiamo approfittato per sdraiarci sulla sabbia della spiaggia e guardare il sorgere della luna.

VIA VERDE DE L'AGLY A LE BACARÉS IN CAMPER

Mattina di cicloturismo. Dopo colazione abbiamo preso le nostre bici e abbiamo fatto circa 7 km dei 14 che ha la Voie Verte de l'Agly, un bellissimo percorso che segue il corso del fiume Agly e che va da Rivesaltes alla foce del fiume a Le Barcares. Sono 14 km di difficoltà facile trattandosi di un percorso praticamente pianeggiante. Abbiamo fatto solo la metà, perché in macchina c'era Martina (1 anno), ma Júlia, 4 anni, anche lei amante dello sport, ha voluto venire con la sua bici. È tutta una campionessa!

STAGNO DI CANET SAINT NAZARE E VILLAGGIO DI PESCATORI IN CAMPER

Tornati al campeggio abbiamo fatto un tuffo, mangiato alla pizzeria del campeggio e seguito il nostro percorso verso Canet et Rousillon, dove abbiamo parcheggiato il nostro ViPcavana in un luogo che abbiamo trovato anche tramite l'app park4night, nella Vila de los Pescadores del Étang de Canet Saint Nazare, tra questa città e Saint Cyprien. All'inizio c'erano solo 2 camper e tutto il resto erano automobili, ma con il passare della giornata sono stati aggiunti altri camper e camper.

Qui approfittiamo del pomeriggio per goderci la natura e passeggiare intorno a questo bellissimo laghetto, a forma di L rovesciata e lungo circa 4 km, è un notevole rappresentante del patrimonio ecologico del territorio che rivela numerose ricchezze vegetali e animali. Allo stesso tempo, abbiamo potuto visitare il "villaggio di pescatori", ricostituito secondo la sua forma tradizionale, che ospita una trentina di pescatori attivi.

Allo stesso tempo, siamo stati in grado di contemplare un magnifico tramonto dal nostro ViPcavana mentre Júlia ha continuato il suo processo di apprendimento della lettura con un gioco che adora. In questa avventura c'è tempo per tutto!

 SPIAGGIA DI CANET ET ROUSILLON IN CAMPER

Dopo 4 giorni senza praticamente fermarci a vedere e visitare le cose, avevamo bisogno di un po 'di relax, e abbiamo deciso di passare l'intera mattinata in spiaggia, che avevamo a disposizione solo 5 minuti a piedi, vista la buona posizione di questa località, nel mezzo al laghetto e al mare Anche se siamo più montani e amiamo l'inverno, in estate ci piace goderci la spiaggia.

Qui vi diciamo una sorpresa che abbiamo avuto. Quando stavamo per andare in spiaggia, è apparso un furgone che suonava, era il fornaio, che portava il pane. Quindi compriamo il pane fresco senza doverci spostare.

Ci siamo divertiti in spiaggia, giocando con la sabbia e facendo il bagno nell'acqua. Che bello essere in vacanza e spensierati!

Con il pane del giorno, il cibo sembrava molto meglio!

 VISITA A COLLIURE IN CAMPER

E dopo aver mangiato, ho fatto un pisolino per i più piccoli, erano esausti dalla mattina. Così abbiamo colto l'occasione per spostarci di altri 25 km a sud, a Collioure.

La prima cosa da tenere in considerazione quando si va a Collioure è il problema di trovare un posto dove parcheggiare, e ancor di più nei mesi estivi. Cercando informazioni online, abbiamo trovato questa soluzione. Appena arrivati ​​all'ingresso del paese, in alto, hanno un parcheggio per camper sorvegliato a 16 € con servizio di svuotamento, fornitura di luce e acqua. Allo stesso tempo, ed è questo che ci ha spinto a parcheggiare qui, c'è un servizio di minibus ogni 30 'per andare e tornare al centro di Collioure.

Collioure, è un antico villaggio di pescatori, noto per le sue acciughe. Allo stesso tempo, Collioure è stata fonte di ispirazione per molti pittori (Matisse, Picasso, Dalí, Derain ...) Nel suo cimitero si trovano le tombe di Antonio Machado e Patrick O'Brian.
Senza dubbio devi perderti tra le sue strade e il porto, visitare il castello, fare il bagno o prendere un gelato accanto al pittoresco campanile della chiesa parrocchiale, salire alla cappella di Sant Vicenç e contemplare le scogliere e l'immensità del mare ...

Per noi una delle città più romantiche del sud della Francia.

 VISITA DELLE ROSE IN CAMPER

Giorno dell'itinerario, lasciamo la Francia e torniamo in Catalogna per visitare la zona dell'Alt Empordà e il Parco Naturale del Cap de Creus. Ci dirigiamo verso la capitale, Roses, per stabilirvi il nostro campo base. 

Parcheggiamo nel parco camper delle rose, una zona a buon prezzo, buoni servizi e con una buona posizione. In estate il prezzo è di 14 € a notte, elettricità e acqua 3 €. Allo stesso tempo, dispone di servizi igienici, docce, sorveglianza e Wi-Fi.

 
Una volta sistemati, siamo andati a fare una passeggiata a Santa Margarida e Roses. La spiaggia è a 300 metri e il centro di Roses a 1 km. Facciamo un po 'di passeggiata sul lungomare e noleggiamo una bici di questi che è come un passeggino e che puoi guidare tutti e 4.

STRADA STRADA DA ALMADRAVA A CALA MONTJOI, ROSES IN CAMPER

ACCESSO IN AUTOBUS ALLA STRADA, DALLA ZONA DELLE ROSE IN CAMPER

Ci alziamo tremanti, facciamo colazione per riprendere le forze, prepariamo gli zaini e partiamo a piedi dal parcheggio del camper fino all'ufficio turistico di Rosas (1km circa), per prendere un bus L2 che ci porterà alla spiaggia di Almadrava, il nostro punto partendo dal Camí de Ronda. 

Questa linea ha una frequenza di ogni ora, e funziona solo dal 1 giugno al 30 settembre e credo di ricordare che il prezzo è di € 1,30 per adulto.
Quando siamo andati con un bambino di 1 anno e una bambina di 4 anni, abbiamo deciso di prendere l'autobus e salvare questa sezione. Per coloro che lo desiderano, possono anche fare il tratto da Roses ad Almadrava a piedi. È un tratto pavimentato di 2,5 km con poca irregolarità che inizia al faro di Roses, sotto il castello di Santa Trinitat.

LA STRADA PER RONDA DE ROSES

Quindi, siamo scesi dall'autobus alla fermata Almadrava per iniziare il nostro percorso a piedi lungo la strada Ronda fino a Cala Montjoi.

Un percorso completamente segnalato che seguirà un percorso attraverso il Parco Naturale del Cap de Creus per circa 4,4km (2h30 '- 3h solo andata), con circa 193 metri di dislivello e che ci permetterà di godere di un paesaggio selvaggio, ricco di scogliere e tipica pineta mediterranea e macchia mediterranea con formidabili viste sul mare. 

LA SPIAGGIA DI LA ALMADRAVA 

Prima di iniziare, diciamo che Almadrava è l'ultima grande spiaggia a sud di Cap de Creus prima di entrare nell'area del Parco Naturale.

PUNTA FALCONERA

Dopo aver percorso un chilometro, arriveremo a Punta Falconera, habitat dei falchi (falchi) e con una vista spettacolare sulla Badia de Roses. Qui possiamo anche vedere i bunker dell'8a batteria costruita per difendere la costa durante la seconda guerra mondiale.

MONTAGNA RUSSA DI CALAS  
Da questo punto il sentiero diventa una sorta di montagne russe, dove il dislivello aumenta e diminuisce gradualmente, salendo e scendendo, e attraversando diverse calette di acqua limpida e trasparente. La prima, ma di difficile accesso, è la baia di Lladó, dove è ancora possibile vedere il suo vecchio caricatore e la rampa dove è stata calata la pietra. Superato Cap Trencat, che prende il nome dalla frammentazione degli scogli caduti in acqua, si arriva a Cala Murtra (spiaggia nudista) e successivamente a Cala Rostella, entrambe separate da Cap Blanc.
Di fronte a questo tratto di costa si trovano numerosi scogli sommersi a pochi metri dalla superficie, chiamati baus, che sono stati causa di natanti e affondamenti, attrattiva per i sub. 

CALA MONJOI

E infine, arriviamo a Cala Montjoi, dove possiamo distinguere due edifici: quello a Montjoi de Baix e quello a Dalt, che un tempo dava vita a questo angolo. Oggi c'è un campeggio.

 E dopo questa lunga passeggiata, quale modo migliore che rilassarsi, fare il bagno e trascorrere la giornata in questa meravigliosa caletta, prima di tornare indietro per la stessa strada.
A proposito, se qualcuno vuole ancora camminare, il sentiero continua verso Cadaqués.

La nostra prima idea è stata quella di andare a Cadaqués e passare la notte in zona (vedi POST su Cadaqués in automobile o furgone e se tu vuoi POST su Port de la Selva in camper o furgone), ma visto come stavamo bene nella zona di Roses Cercavamo un'alternativa, ed era fare una gita in barca.

Così alle 09.45:XNUMX abbiamo preso la barca al frangiflutti di Santa Margarida per trascorrere una mattinata navigando e godendoci una visita a Cadaqués. 

Costeggiamo tutta la costa del Parco Naturale fino alla punta di Cap de Creus, osservando dal mare: Punta Falconera, Cala Monjoi, Cap Norfeu, Faro di Cala Nans, Illa Plana e Cova de l'Infern. 

Sulla via del ritorno, entriamo nella Badia de Portlligat dove si può vedere la casa-museo di Salvador Dalí prima di fare una sosta di un'ora e mezza per visitare e perdersi per le strade di Cadaqués.

Escursione di circa 4 ore (1:30 a Cadaqués) € 22 Adulti e bambini sotto i 6 anni non pagano. 

E finiamo la nostra prima avventura, lasciando Roses, un luogo che abbiamo amato come campo base per la quantità di cose che puoi fare intorno ad esso, e ci dirigiamo verso Empuriabrava. Qui parcheggiamo in un parcheggio vicino a uno dei molteplici canali che ci sono.
Empuriabrava è conosciuta come la Venezia della Costa Brava, dove le strade sono fatte d'acqua e le auto barche, le persone possono uscire di casa navigando sui canali.

 
Quindi, puoi immaginare la nostra attività? Ebbene sì, noleggiamo una piccola barca ecologica e facile da usare al “Bateauxelectriquescostabrava” per navigare nei suoi canali. Abbiamo fatto un giro di circa un'ora attraverso queste curiose vie d'acqua godendoci un ambiente e mezzo per noi non usuale. È importante dire che la barca ha una mappa, che deve essere seguita, senza poter deviare attraverso canali privati. Il prezzo è di € 40.

Oltre ai canali di Empuriabrava, possiamo godere di una grande varietà di altre opzioni. Per noi i più interessanti erano “els Aiguamolls de l'Empordà” o “Empúries”, il più importante sito greco-romano della Catalogna. Lo lasciamo per un'altra volta!

Conclusione della nostra prima avventura: volevamo poter viaggiare così, da soli, senza percorso, senza orari, in totale libertà!

Altri articoli che potrebbero interessarti intorno al Cap de Creus e alla Badia de Roses in camper

Lascia una risposta